Eataly sbarca a Milano: alla scoperta del tempio del gusto

Ha aperto ufficialmente al pubblico a Milano Eataly Smeraldo, il nuovo store della gastronomia italiana di qualità di Oscar Farinetti. A tagliare il nastro insieme a Farinetti anche il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia e il patron di Slow Food, Carlo Petrini. Eataly si chiama anche Smeraldo in onore dello storico teatro milanese che aveva sede nello stesso edificio. Sono oltre 300 i dipendenti che lavorano nei tre piani del palazzo.

"Abbiamo ridato vita allo Smeraldo – ha commentato Oscar Farinetti a margine dell’inaugurazione – e a questa piazza che ha sofferto per anni a causa dei lavori interminabili". All’interno dello store ci sono anche una libreria e un palco che sarà animato ogni giorno da esibizioni di artisti e cantanti. All’inaugurazione oltre a molti cittadini erano presenti anche personaggi della politica e del mondo dello spettacolo, come lo stilista Elio Fiorucci, il critico d’arte Vittorio Sgarbi e il cantante Alberto Fortis che si è esibito al pianoforte. "Voglio ricordare il principio fondante di Eataly – ha detto Carlo Petrini di Slow Food – che è quello di pagare bene contadini e artigiani che ci danno la gioia di questi prodotti e che soffrono perché nel nostro Paese manca una politica agricola".

Eataly sbarca a Milano: alla scoperta del tempio del gusto