Donne tatuate contro il cancro: per sentirsi più belle. Foto

150 artisti dell’hennè insieme per tatuare le teste delle donne malate di cancro che a causa della chemioterapia hanno perso i capelli. Lo scopo dell’organizzazione Henna Heals, nata in Canada grazie a 5 tatuatrici, è di rendere più facile e meno doloroso il travagliato percorso delle donne ammalate di cancro, facendole sentire belle anche durante la loro battaglia contro una delle più temibili malattie del secolo.

Henna Heals ha adesso 150 artisti dell’hennè sparsi per il mondo che, con un inchiostro temporaneo, disegnano sulle teste delle donne che hanno perso i capelli, spesso a causa delle cure, degli arabeschi che formano vere e proprie tele artistiche. L’organizzazione si è prefissata di sostenere le donne in questi dolorosi periodi della loro esistenza, utilizzando una tecnica ornamentale risalente alle antiche tradizioni del Medio-Oriente, trasformando ciò che appare come “malato” in qualcosa di bello e femminile.

Frances Darwin, la fondatrice di Henna Hellas spiega che: “Per le donne è importante sentirsi belle e femminili anche durante la malattia”. Motivi floreali, simboli religiosi e forme geometriche possono diventare messaggi di speranza che aiutano nel percorso per sconfiggere la malattia.

 
 

Fonte: Olycom

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Donne tatuate contro il cancro: per sentirsi più belle. Foto