Donne: la bellezza non conta per stare bene con se stessi

Per le donne europee la bellezza non è tutto. Anzi, per la propria felicità è molto più importante essere in pace con se stessi. E’ quanto emerge da uno studio internazionale approfondito sul tema Donne e Bellezza condotto dal sito alfemminile.com e Clarins su 10.175 utenti intervistati tra Francia, Belgio, Austria, Canada, Spagna, Germania, Italia, Gran Bretagna e Svizzera.
 

Le donne di tutte le nazionalità sono d’accordo sul fatto che indice di femminilità siano la naturalezza e la fiducia in se stessi (55%) molto più che le forme, i capelli o lo sguardo. Di tutte le parti del loro corpo, è il viso quella di cui le partecipanti al sondaggio vanno più fiere (il 28% delle italiane). Il 58% delle donne prende le proprie amiche a modello di bellezza e il 72% si lascia convincere dell’efficacia di un prodotto se un’amica l’ha provato e apprezzato.
 

Ecco le tendenze principali emerse dal sondaggio.

Conta solo la bellezza interiore?
Come abbiamo già detto, il 98% delle donne interpellate afferma che per sentirsi bene nel proprio corpo bisogna innanzitutto stare bene con se stesse. Essere felici, insomma. Le donne di tutte le nazionalità sono d’accordo sul fatto che indice di femminilità siano la naturalezza e la fiducia in se stessi. Ancora più sorprendente, per il 54% dei rispondenti una bella donna è una donna sorridente che si trova bene nel proprio corpo, mentre solo l’11% è attratto da un corpo magro e da un bel viso. Quindi essere belle significasentirsi belle.
 

E’ la fine dei diktat di bellezza?
Secondo il sociologo Jean-François Amadieu "Siamo ben lontani da questo traguardo" e aggiunge: "Quando diciamo che il 70% delle donne francesi non ama il proprio corpo, parliamo di un dato completamente scollato dalla realtà. Le donne rispondono alle domande immaginando una società ideale, non la realtà. Allo stesso modo, solo il 18% delle italiane definisce la bellezza secondo il corpo e il viso, che i sono i determinanti fisici stessi della bellezza. Preferiscono il sorriso, un gesto che chiunque è in grado di fare. È una definizione che crea desiderio, perché è slegata da ogni riferimento. Ma si tratta di un mondo ideale. Sarebbe avventato dire che le donne si stanno liberando dei diktat, non è questo il caso. Ma è ciò a cui esse aspirano".
 

L’importanza del viso
Di tutte le parti del loro corpo, è il viso quella di cui le partecipanti al sondaggio vanno più fiere (il 28% delle italiane). Solo le donne inglesi (22%) e tedesche (18%) danno la preferenza ai capelli. Per il sociologo, "l’importanza data al viso non deve stupire perché è la parte del corpo che gioca il ruolo più importante nella comunicazione con gli altri. Il corpo in sé è più una fonte di complessi, di lavoro".
 

L’importanza delle amiche
Quando si tratta di bellezza, il potere del consiglio lo detengono senza dubbio le amiche. Il 58% delle donne prende le proprie amiche a modello di bellezza e il 72% si lascia convincere dell’efficacia di un prodotto se un’amica l’ha provato e apprezzato. Le donne cercano infatti innanzitutto dei consigli, i pareri di altre consumatrici e delle opinioni sull’utilizzo. E’ naturale quindi che questa cerchia tenda oggi ad allargarsi e a trovare un doppio virtuale nei forum e nei siti specializzati. Il 47% delle donne dà una grande importanza ai commenti delle altre utenti sui prodotti di bellezza. Insomma: più efficace di uno spot pubblicitario!

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Donne: la bellezza non conta per stare bene con se stessi