Donne a rischio molestie sul lavoro: le cifre

Per le donne italiane il luogo di lavoro ha rappresentato o rappresenta un rischio rispetto alla possibilità di subire reati sessuali.

Lo ha sottolineato Linda Laura Sabbadini, direttore del Dipartimento per le statistiche sociali e ambientali dell’Istat: secondo le ultime rilevazioni sono ben 847mila le italiane che hanno subito ricatti sessuali sul posto di lavoro.

In particolare, a 488mila di loro è stata richiesta la disponibilità a rapporti sessuali: a 247mila è stato chiesto in modo esplicito al momento dell’assunzione, mentre a 234mila donne lo è stato chiesto per mantenere il posto di lavoro o fare carriera.
A rischio molestie sul luogo di lavoro risultano un milione 224mila donne in età compresa tra i 14 e i 65 anni.

Secondo i dati Istat le molestie riguardano tutte le donne, ma in particolare colpiscono quelle tra i 35 e i 54 anni, soprattutto quelle che vivono da sole e le diplomate e le laureate. Tra i settori più a rischio di avance sessuali alle le donne lavoratrici quello dei trasporti, delle comunicazioni e della pubblica amministrazione; le residenti nei centri medio-piccoli sono inoltre più a rischio delle altre.

Donne a rischio molestie sul lavoro: le cifre