Donna in tribunale perché non cucina

Rinviata a giudizio per maltrattamenti in famiglia: il marito la accusa di non pulire la casa, di non cucinare e di tenerlo fuori dalla camera da letto

Una donna rischia dai due ai sei anni di carcere dopo essere stata rinviata a giudizio per maltrattamenti in famiglia. Le accuse arrivano dal marito che ha portato in giudizio la moglie, accusata di non pulire la casa, di non cucinare a pranzo e a cena e di tenerlo fuori dalla camera da letto. È successo a una 40enne di Sonnino (Latina) rea, secondo il marito, anche di averlo insultato e di aver sprecato il cibo da lui comprato. Il processo contro di lei, si legge su La Repubblica, è stato disposto per il 12 ottobre, quando dovrà comparire davanti al Tribunale di Latina.

Donna in tribunale perché non cucina