Domenica Live: Paola Turci racconta il drammatico incidente del 1993

Paola Turci si racconta a Domenica Live e torna a parlare del gravissimo incidente del 1993: tutto quello che ha provato la cantante durante lo schianto

Paola Turci, ospite a Domenica Live, racconta a Barbara D’Urso del tragico incidente di cui fu vittima nel 1993. Era il 15 agosto e la cantante stava raggiungendo la Campania dalla Sicilia, diretta al Golfo di Policastro per un concerto. “La macchina me l’aveva prestata una mia amica” racconta la cantante “che era seduta nel sedile dietro di me. Quel giorno avevo chiamato tutta la rubrica del mio telefono e lo guardavo spesso. Ho visto che si era scaricato” continua “e ho guardato un attimo in basso per riattaccare la presa”.

“Ti sei distratta?” le chiede la conduttrice. “Sì mi sono distratta. A un tratto ho sentito il mio driver, seduto di fianco a me, che urlava ‘Attenta’ e nel giro di poco tempo mi sono resa conto che stavo andando contro il guard rail”. La Turci ricorda molto lucidamente del drammatico incidente e continua a raccontare: “In quel momento, nel giro di 10 secondi, mi sono resa conto che se andavo a destra sarei finita dentro un fosso. Ma avevo fisso in testa che dovevo andare a un concerto e ho preso una decisione”.

La cantante romana spiega di aver sterzato violentemente verso il guard rail, sperando che la macchina si fermasse, ma non andò così: “L’auto si è accartocciata su se stessa e si è capovolta. Gli altri sono riusciti a uscire, ma io sono rimasta dentro”. I particolari dei pensieri provati dall’ospite della D’Urso appena dopo il terribile schianto sono molto potenti: “La sensazione era quella di avere la faccia “aperta”, come il telefono della doccia quando esce l’acqua. Solo che nel mio caso si trattava del mio sangue. Ho chiuso gli occhi e sono rimasta così finché non mi hanno tirata fuori”.

Mentre succedeva tutto questo, le cartoline con il volto della Turci volarono fuori dal veicolo e invasero l’autostrada. La gente si fermò per vedere cos’era successo e riconobbe la nota cantante. Cominciarono tutti a urlare il suo nome. “Per due anni hanno continuato a togliermi vetri dalla faccia” spiega con una grande forza d’animo Paola, che ha subito 13 operazioni, di cui 12 per salvare l’occhio destro con oltre 100 punti di sutura.

Ora Paola Turci, che ha partecipato a Sanremo 2017 con la canzone “Fatti bella per te” classificandosi al quinto posto, si è lasciata definitivamente tutto alle spalle e si sente davvero bellissima. Come dicono le parole del testo: “Ti rivedrai dentro una foto/ perdonerai il tempo passato/e finalmente ammetterai che sei più bella”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Domenica Live: Paola Turci racconta il drammatico incidente del 1993