Detersivi, l’Unione Europea mette al bando quelli nocivi: quali sono e i rischi

L'UE mette al bando i detersivi nocivi, contenenti sostanze tossiche che possono causare obesità e malattie cardiovascolari

L’Unione Europea mette al bando i detersivi nocivi per la salute, contenenti sostanze chimiche che interferiscono con il nostro sistema ormonale.

Si tratta di prodotti per la casa, ma anche saponi e anti-zanzare, che comunemente vengono utilizzate, con gravi rischi per il nostro benessere. Nelle loro formulazioni infatti sono presenti degli Edc, ossia interferenti endocrini, che possono causare malattie cardiovascolari, obesità e diabete. Sino ad oggi queste sostanze nocive erano alla portata di tutti, ma dal 7 giugno non è più così grazie ad un regolamento dell’Unione Europea che ha stabilito lo stop ai disinfettanti e detergenti Edc immessi sul mercato.

La decisione è arrivata dopo un lungo iter e uno studio per stabilire con precisione quali siano i prodotti che contengono biocidi. Fra questi, secondo la Commissione Europea, troviamo i disinfettanti, i disinfestanti, ma anche gli insetticidi, i fungicidi, i detersivi per il lavaggio in lavatrice e a mano, i detergenti liquidi, gli smacchiatori, gli ammorbidenti, i saponi per i piatti e per lavastoviglie. Tutti questi prodotti possono contenere delle sostanze chimiche che alterano le normali funzioni del sistema ormonale. Svolgono il loro “lavoro” uccidendo batteri e tossine, ma al tempo stesso fanno male all’uomo e agli animali.

Ciò che rende ancora più pericolosi gli Edc è che sono ovunque, per questo siamo costantemente esposti all’azione di questo nemico invisibile, che si trova persino nei prodotti cosmetici e in quelli per l’igiene personale. I più famosi sono senza dubbio i parabeni, che si trovano spesso nelle creme, nei cosmetici e negli smalti per le unghie, ma anche il bisfenolo A, gli ftalati e il triclosano. 

Come difendersi dagli Edc? Per prima cosa è importante scegliere prodotti che non contengano queste sostanze chimiche. Per questo quando acquistate detergenti, shampoo o bagnoschiuma al supermercato leggete con attenzione le etichette. Prima di mangiare frutta e verdura ricordatevi di lavarla con attenzione per eliminare i pesticidi, infine quando utilizzate gli insetticidi cercate aprire le finestre, per favorire un ricambio dell’aria.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Detersivi, l’Unione Europea mette al bando quelli nocivi: quali ...