Covid, come prenotare il vaccino con Poste Italiane

In alcune regioni italiane è possibile prenotare il proprio vaccino attraverso la piattaforma di Poste Italiane

Prosegue a ritmi serrati la campagna di vaccinazione contro il Covid-19 in tutta Italia, nel tentativo di arginare la diffusione del virus mediante l’immunizzazione delle categorie più a rischio. Ora si può prenotare il proprio appuntamento anche mediante la piattaforma di Poste Italiane, ecco la procedura.

Vaccini, il ruolo di Poste Italiane

Sono stati molti gli intoppi che, negli ultimi mesi, alcune realtà hanno incontrato nell’organizzazione degli appuntamenti per vaccinare tutti gli aventi diritto. Come in Lombardia, dove alcuni disservizi hanno reso complicato l’accesso alla propria dose di vaccino. La piattaforma di Poste Italiane può agevolare la prenotazione per le nuove categorie di persone che avranno la possibilità di immunizzarsi.

Alcune Regioni hanno già adottato questo sistema: al momento la prenotazione mediante Poste Italiane è attiva in Calabria, Sicilia, Marche, Abruzzo e Basilicata. Nei prossimi giorni dovrebbe partire anche la Lombardia, sebbene non siano ancora noti i dettagli. Si tratta comunque di una novità importante, perché il nuovo metodo di prenotazione va a sostituire quello, rivelatosi inefficiente, di Aria. La principale differenza consiste nel fatto che, in precedenza, era possibile dare solamente la propria adesione al vaccino. Ora invece si potrà confermare direttamente il proprio appuntamento, su un ventaglio di quattro date disponibili.

Come prenotare il vaccino su Poste Italiane

Le modalità di prenotazione mediante la piattaforma di Poste Italiane sono molteplici. Coloro che appartengono alle categorie attualmente in diritto di essere vaccinate possono scegliere il loro appuntamento per la vaccinazione sul sito dedicato, oppure tramite call center telefonando al numero verde 800.009.966 (il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 18:00, ad esclusione dei giorni festivi).

In alternativa, è possibile prenotarsi presso gli sportelli ATM Postamat, semplicemente inserendo la propria tessera sanitaria e seguendo le istruzioni riportate sul monitor. Infine, il servizio può essere richiesto ai postini che, eseguendo la procedura guidata sul proprio palmare recentemente aggiornato proprio per affrontare la situazione, sono in grado di aiutare coloro che non hanno modo di prenotare il proprio appuntamento in autonomia.

Per proseguire con la prenotazione, servono solamente i propri dati anagrafici e la tessera sanitaria. È possibile scegliere non solo la data dell’appuntamento, ma anche il centro vaccinale dove eseguire l’inoculazione, in un elenco comprendente quelli disponibili su tutto il territorio regionale. Dopo aver completato la procedura, i pazienti ricevono un sms riassuntivo nel quale saranno indicati, la data, l’ora e il luogo presso cui avverrà la vaccinazione. Al momento, non è possibile cambiare l’appuntamento una volta confermato.

Chi può prenotare tramite Poste Italiane

Non è ancora chiaro chi potrà accedere alla vaccinazione prenotando mediante la piattaforma di Poste Italiane. Pare infatti che i soggetti appartenenti alle categorie attualmente in fase di vaccinazione rimarranno in carico con il vecchio sistema. Dovrebbero quindi essere esclusi gli over 80, il personale scolastico e gli over 60 residenti in Comuni considerati ad alto rischio. È plausibile che la piattaforma sia accessibile a tutte le altre categorie, naturalmente secondo l’ordine di priorità stabilito di volta in volta.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Covid, come prenotare il vaccino con Poste Italiane