Confezioni di porcini ritirate: contengono funghi sconosciuti

Il Ministero ha disposto il ritiro di alcune confezioni di funghi porcini secchi in vendita nei supermercati Lidl

Il ministero della Salute ha disposto il ritiro dal mercato di alcune confezioni di porcini in vendita nei supermercati Lidl.

La causa, come spiegano gli esperti, è la presenza di “funghi secchi di origine sconosciuta e non dichiarati in etichetta” presenti nelle confezioni commercializzate come porcini secchi speciali con il marchio Baresa. Il provvedimento è stato disposto dall’azienda produttrice e comunicato dal Ministero tramite una pubblicazione apparsa sul sito ufficiale. Il prodotto, reperibile negli scaffali del supermercato Lidl, viene prodotto dall’azienda Linea Azzurra di Verderio, in provincia di Lecco.

Si tratta di buste da 30 grammi contenenti funghi secchi. Il provvedimento di richiamo riguarda il lotto con TMC 30/03/2019. La sigla TMC indica il termine minimo di conservazione e sostituisce la data di scadenza presente nei prodotti non rapidamente deperibili. Si tratta di una dicitura che segnala la data sino a cui l’alimento, rispettando le condizioni di conservazione, mantiene immutate le sue proprietà specifiche.

Come evidenziato dal Ministero della Salute e dalla stessa azienda produttrice, chiunque avesse acquistato una o più confezioni di funghi di marchio Baresa del lotto indicato, deve riconsegnarli presso il punto vendita dove otterrà un rimborso.

Non è la prima volta (e sospettiamo, purtroppo, non sarà l’ultima) che il Ministero diffonde un comunicato in cui richiede il richiamo immediato di alcuni prodotti presenti sugli scaffali del supermercato. Qualche settimana fa, ad esempio, era stato disposto il ritiro immediato di alcuni lotti di salmone affumicato della nota marca Nordic, per sospetta presenza di Listeria.

Lo stesso batterio era stato individuato in alcune confezioni di prosciutto cotto Fiorucci “Quanto Basta” reperibile nei supermercati Coop, ma anche in diverse buste di minestrone surgelato Findus. Nemmeno l’acqua sembra al sicuro dalle contaminazioni, dopo che il ministero ha disposto il ritiro immediato di alcune bottiglie di acqua Santa Croce a causa della presenza di “particelle in sospensione da caratterizzare”.

Confezioni di porcini ritirate: contengono funghi sconosciuti