Come mangiare sano in tempo di crisi

Cibi freschi e a km 0, fare la lista della spesa e riciclare gli avanzi. Ecco il decalogo per una alimentazione sana e corretta spendendo poco

Mangiare sano e spendere poco è possibile anche in tempo di crisi, con un occhio anche alla dieta e alle calorie per mantenersi in forma. Basta seguire qualche suggerimento utile sia a rispettare l’ambiente – vedi la filiera corta –  che a preservare i nostri portafogli. I consigli arrivano dagli esperti della Associazione italiana dietisti che – nel corso del 25esimo congresso nazionale – hanno stilato un vero e proprio decalogo con tutti i suggerimenti per una spesa  a basso costo, ma ricca di nutrimenti.

E’ indispensabile, secondo l’Andid – Associazione dietisti italiani – consumare tre pasti al giorno, senza dimenticare mai la prima colazione, pasto fondamentale della giornata. In Italia per fortuna ben l’82% della popolazione ha l’abitudine di consumare una corroborante prima colazione.

COME MANGIARE SANO IN TEMPO DI CRISI: ALIMENTI SANI E FILIERA CORTA

Al primo posto per un’alimentazione sana, c’è il consumo di frutta e verdura, l’ideale è mangiare 5 porzioni di frutta e verdura al giorno. Meglio scegliere quelle a km 0, senza esagerare nelle quantità per rispettare l’ambiente ed evitare gli sprechi.

Ogni pasto principale deve comprendere una porzione di pasta, riso, patate o altri cereali, privilegiando quelli integrali. Accostare poi ai cereali salutari e abbondanti porzioni di verdura, cotta o cruda. I legumi sono un alimento sano e ricco di proteine, vanno consumati almeno un paio di volte alla settimana, abbinati a verdure o cereali.

COME MANGIARE SANO IN TEMPO DI CRISI: COMPILARE LA LISTA DELLA SPESA
Una delle strategie contro la crisi è quella di compilare – prima di uscire di casa – la classica lista della spesa: prepararla in anticipo permette di non farsi trascinare dall’aspetto esteriore o dalle offerte ammiccanti, che inducono ad acquistare cibi inutili o dannosi.

Come le merendine o gli snack salati, che per fortuna sono consumati tutti i giorni soltanto dal 10,7% della popolazione, mentre il 40,7% dichiara di non consumarne mai. Solo nelle fasce d’età under 18, il consumo purtroppo è ancora molto elevato.

COME MANGIARE SANO IN TEMPO DI CRISI: SCEGLIERE ALIMENTI A BASSO COSTO
Limitare le proteine di origine animale, come latticini, insaccati o carni rosse, preferire invece le uova, il pesce azzurro e le carni bianche, cibi più benefici e anche più economici.
Alternare quindi tutti i cibi consigliati, compresi i formaggi, e consumarli 1-2 volte alla settimana.

Usare poco condimento e soltanto olio extra vergine di oliva


COME MANGIARE SANO IN TEMPO DI CRISI: RICICLARE E USARE LA FANTASIA
Non buttare via gli avanzi
alimentari, ne’ crudi ne’ cotti, ma usarli per creare nuovi piatti prelibati, per esempio: insalatone, frittate, quiche, polpette, tortini o arancini di riso. Si risparmia e si mangia sano.

COME MANGIARE SANO IN TEMPO DI CRISI: I CAPISALDI
Bere molto
per idratare e depurare il corpo e fare attività fisica sono i due capisaldi per mantenersi forti e in forma sempre,  in tempi di abbondanza e in tempi di crisi.

Per ulteriori spunti segui questi  consigli su come mangiare sano .

 

Come mangiare sano in tempo di crisi