Coltivava marijuana: condannato ​l’attore Stefano Dionisi

Condannato a 4 mesi di reclusione per detenzione ai fini di spaccio

E’ finito nei guai l’attore Stefano Dionisi protagonista del film “Farinelli – Voce regina” di Gérard Corbiau del 1994. I carabinieri lo hanno arrestato a Roma, città in cui vive, con l’accusa di detenzione, ai fini di spaccio, di sostanze stupefacenti.

Dopo averlo fermato in strada, i carabinieri hanno voluto perquisire la sua abitazione, in zona Prati, dove hanno trovato alcune piantine e diversi grammi di marijuana.

Processato per direttissima, Dionisi nonostante si sia difeso sostenendo che la droga trovata fosse solo per uso personale – prima ha trascorso una notte in caserma – e poi è stato processato per direttissima e condannato a 4 mesi di reclusione.

Dionisi, noto per aver interpretato anche diverse fiction per la tv , tra cui Un medico in famiglie e L’Onore e il Rispetto – Parte Quarta, ha recentemente pubblicato un libro – La barca dei folli – Viaggio nei vicoli bui della mia mente – in cui racconta la malattia mentale e la sua esperienza nelle cliniche psichiatriche.

 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coltivava marijuana: condannato ​l’attore Stefano Dionisi