Nozze Clooney e Amal: i momenti clou, gli assenti vip e le indiscrezioni

L’attore più ambito di Hollywood George Clooney e l’avvocato Amal Alamuddin sono diventati marito e moglie. Nella romanticissima Venezia, la coppia più impegnata e glamour (ribadiamolo) dello showbiz si è giurata amore eterno a Palazzo Papadopoli, cornice magnifica con vista sul Canal Grande. Una promessa che hanno formalizzato lunedì 29 settembre, alle 13:30, con l’apposizione delle firme del matrimonio civile, rito che come noto è stato officiato da Walter Veltroni.

Fra i quasi 200 invitati, però, mancavano amici di vecchia data dell’ex-scapolo d’oro. Nomi come Brad e Angelina, che tutti ci siamo stupiti di non vedere ai festeggiamenti. Tanto che sono sorte anche teorie che sostengono che in realtà la coppia Brangelina era presente ma non ha voluto farsi fotografare… Molto più probabile, invece, che gli impegni lavorativi a Malta sul set del film By the Sea (primo film assieme dai tempi del galeotto Mr & Mrs Smith) li abbiano tenuti lontani dal matrimonnio più glamour dell’anno. Sono stati invece sicuramente impegni legati al lavoro a tenere lontano da Venezia Ben Affleck, con cui l’anno scorso il bel George ha vinto un Oscar per il film Argo. Alle prese con la promozione del thriller Gone Girl, Affleck, con il suo solito spirito, ha ironizzato con ET Canada: "Già. Alcuni devono lavorare e tutti gli altri vanno a Venezia. Ma George ha trovato una ragazza fantastica, e sono contento per loro. Gli auguro il meglio".

Impegnata invece in Australia Cate Blanchett, che in questi giorni ha ricevuto a Sydney la Laurea Honoris Causa in Lettere alla Macquarie University per il suo impegno nelle arti. In Australia fino a un paio di giorni fa si trovava anche il cantante italiano Andrea Bocelli, che si diceva avrebbe cantato alle nozze (è stata la sposa Amal a smentire la notizia). Non si è saputo più nulla neppure di Lana del Rey, che avrebbe dovuto cantare alla cerimonia. Infine, non pervenuti l’attrice Sandra Bullock e l’attore Leonardo DiCaprio, il cui arrivo era previsto venerdì scorso in Laguna. Tutto sommato un numero esiguo di assenze rispetto agli invitati presenti, a ciascuno dei quali è stata regalata una cornice con la foto di coppia degli sposi e il ringraziamento: "Hai fatto una lunga strada per essere qui. Grazie per esserci stato. Per noi significa il mondo".

Con gli sposi c’erano comunque gli affetti più cari. Genitori, amici, attori si sono lasciati andare poi ai festeggiamenti fino a notte fonda, rendendo l’atmosfera allegra, quasi nostalgica e regalando a Venezia un lungo week-end di dolcezza mista a malinconia, che ci ha ricordato i fasti di un tempo in cui la città era meta di un turismo colto, quasi intellettuale e centro dei principali eventi mondani internazionali. Elementi che, con una buona dose di cultura pop, ritroviamo in questo matrimonio che unisce l’impegno civile degli sposi: l’avvocato Alamuddin è tra i 100 legali più potenti al mondo ed è specializzata in diritti umani. Amal è stata anche consigliere dell’ex segretario generale dell’Onu, Kofi Annan.

Dell’impegno civile di George già sappiamo, ma ci piace sottolinearlo per evidenziare come anche in questa circostanza così privata i due abbiano saputo bilanciare entrambe le componenti, senza abusare della loro posizione.

Da Anna Wintour (l’esclusiva del matrimonio è stata venduta a Vogue America e il ricavato sarà devoluto in beneficenza alla fondazione di Clooney) a Matt Damon, da Cindy Crawford a Emily Blunt, i protagonisti non sono mancati in Laguna. Come dubitarne, d’altronde, considerando i giorni che hanno preceduto le nozze del secolo?

Gli sposi sono giunti a bordo di un motoscafo venerdì 26 settembre. Occhiali da sole, sorriso spiazzante e un completo grigio per Mr. Clooney accompagnato dalla sua signora, che ha scelto un magnifico abito a righe black&white che potete ammirare nelle nostre foto. Per il brunch di lunedì, invece, la signora Clooney ha destato ammirazione per la sua scelta alquanto azzardata di indossare un abito firmato da Giambattista Valli in macramé bianco con fiori applicati, assai estroso rispetto a quello a cui ci aveva abituati.

Pare che i genitori di lei non abbiano voluto sentire ragioni e abbiano insistito nel voler pagare parte del matrimonio, come vuole la tradizione. Anche se il loro futuro genero si chiama George Clooney ed è un attore di Hollywood milionario. Ma la tradizione è la tradizione.

Nozze Clooney e Amal: i momenti clou, gli assenti vip e le indisc...