Chi è Paloma García Ovejero vice direttrice della sala stampa Vaticana

La stampa Vaticana ha una nuova vicedirettrice. Si tratta di Paloma García Ovejero, che dal 1° agosto del 2016 entrerà a far parte del team Vaticano

La stampa Vaticana, insieme alla notizia sull’assunzione della donna in veste di vicedirettrice, ha fornito anche alcune nozioni biografiche sulla vita del nuovo componente della squadra responsabile per le comunicazione della Santa Sede. Paloma Garcìa Ovejero è nata nella capitale della Spagna, a Madrid, nel lontano 1975. Sin dalla nascita fu molto legata alla letteratura di vario genere e in seguito si appassionò anche del Cattolicesimo romano. Nel 1998 la futura vicedirettrice delle comunicazioni della stampa Vaticana si laureò con buoni voti in giornalismo all’Università di Madrid, la “Universidad Complutense”.

In seguito la carriera da giornalista di Paloma divenne in una rapida crescita: prima l’ambiziosa donna riuscì a conseguire un master alla facoltà del giornalismo all’Università di New York. Poi, nel 2006, nella stessa università approfondì il tema di strategia di management e comunicazione. A partire dal 1998 e fino al 2012 Paloma ha lavorato presso l’emittente spagnola “Cope”, nella quale ha ricoperto diversi incarichi di grande rilevanza. A partire dall’anno 2012, invece, la giornalista si è trasferita a Roma, dove lavorò per alcune testate giornalistiche romane e fu una corrispondente del Vaticano .

Prima di diventare vicedirettrice della stampa Vaticana, Paloma Ovejero ha avuto modo di collaborare con più svariati media del mondo, tra cui quelli del Messico, Buenos Aires, New York , Madrid e Roma. Essendo cresciuta a dismisura come personalità e come professionista, l’assegnamento di un incarico più importante era soltanto una mera questione di tempo. Nella redazione della stampa Vaticana Paloma avrà il ruolo di controllare e dirigere il flusso dell’informazione verso i fedeli particolarmente legati alle comunicazioni della Santa Sede.

Inserendo i nuovi responsabili delle informazioni, Papa Francesco ha cercato di dare una svolta alle riforme attuate all’interno del Vaticano. Si cerca così di rinnovare l’immagine della stampa Vaticana dinnanzi agli occhi dei credenti e non, dandole un punto di svolta. Difatti, raramente nella storia del Cattolicesimo il processo di gestione delle informazioni era stato affidato a una donna. Il passo svolto dal Santo Padre cerca di aumentare la fiducia che il mondo del lavoro deve riporre nelle persone dal gentil sesso. Ne guadagneranno sia il Vaticano, la cui immagine si rialzerà negli occhi di molte donne, sia Paloma, che potrà così dare una svolta alla propria carriera, che le donne di tutto il mondo.

Chi è Paloma García Ovejero vice direttrice della sala stampa V...