Che cosa è successo a Nadia Toffa: dal dramma alla speranza

Dal malore in un albergo di Trieste (il 2 dicembre) al ritorno a casa. Le parole di incoraggiamento dei colleghi, l'affetto dei fan, il riserbo dei medici

Nadia Toffa è tornata a casa. La attende un periodo di riposo, ma sta bene. Il peggio sembra essere passato. Ripercorriamo le ultime due settimane: da quei terribili minuti in cui tutti hanno temuto il peggio al sospiro di sollievo quando ha ripreso conoscenza, passando per i tanti messaggi d’affetto di pubblico e colleghi.

Il malore
Sabato 2 dicembre ore 13:45. Nadia Toffa ha un malore nella hall di un albergo di Trieste. Scatta immediatamente l’allarme. Poche ore dopo sulla pagina Facebook del programma Le Iene, di cui Nadia è un volto ormai storico, compare un post che recita “La nostra Nadia non è stata bene. Ci stiamo tutti prendendo cura di lei. Vi terremo aggiornati”. Nelle ore successive si susseguono indiscrezioni, notizie frammentate, messaggi di incoraggiamento.

Il post di Nadia
Nel tardo pomeriggio del giorno successivo compare sulla pagina Facebook delle Iene una foto (due dita a indicare il segno di vittoria, ndr). A fianco le parole di Nadia: “… Volevo ringraziare tutti quelli che mi sono stati vicino… ho preso una bella botta, ma tengo duro. Adesso parlo con i medici e cerchiamo di risolvere questa scocciatura. Stasera le Iene me le guardo da questo lettino, e vediamo che combinano senza di me… Torno presto.”

La diretta delle Iene
Siamo dunque al 3 dicembre: la prognosi resta ancora riservata, Nadia non sembra essere in pericolo di vita. In serata, la diretta domenicale delle Iene si apre con Nicola Savino, Matteo Viviani e Giulio Golia (commossi, ancora increduli, provati) che raccontano al pubblico la versione ufficiale: Nadia è al San Raffaele di Milano dove è stata trasportata in elicottero a poche ore dal malore, è “cosciente e vigile“.

I giorni al San Raffaele
Sui social, in tv e attraverso tutti i mezzi possibili arrivano messaggi di supporto per Nadia: sono i suoi fan e, soprattutto, i suoi colleghi a stringersi in un enorme abbraccio collettivo. Dal San Raffaele non arrivano bollettini ufficiali ma dalle agenzie di stampa si apprende che non si sarebbe trattato di un ictus o di un aneurisma come inizialmente si era detto e scritto.

Il ritorno a casa
Durante la puntata delle Iene del 12 dicembre arriva dalla voce di Ilary Blasi la notizia più attesa: “Nadia è tornata a casa e ci sta guardando. È in via di guarigione, ringraziamo tutti i medici che l’hanno assistita”.

Che cosa è successo a Nadia Toffa: dal dramma alla speranza