Chattare e parlare insieme è impossibile. Ecco perché

Il dialogo tra le persone non è possibile se nel frattempo si usa la chat dello smartphone perché il cervello va in crisi e non si riesce a concentrare su entrambi gli impulsi

Un recente studio ha messo in evidenza come usare la chat con lo smartphone rende impossibile il dialogo con le persone che ci sono intorno. Questo perché il cervello va totalmente in crisi e non riesce a concentrarsi sia sull’impulso visivo che su quello uditivo scegliendone soltanto uno dei due. Questo è valido fino a quando il volume del suono è costante e normale. Abbassamenti o innalzamenti repentini del tono, infatti, fanno in modo che il cervello sposti la propria concentrazione sul suono. Quanto emerso si può spiegare ipotizzando che i centri di elaborazione visiva e uditiva del cervello condividono le stesse risorse e che queste sono limitate.

Da oggi, grazie a questa ricerca, i giovanissimi avranno un’ottima giustificazione con i genitori per dirgli di non aver sentito quello che gli avevano chiesto. E questo difetto uditivo non è certo il primo riscontrato, basti pensare alla famosa gobba che si forma per guardare sempre il telefonino. Il nostro corpo è una macchina perfetta, o almeno così si è sempre detto, ma adesso che ha a che fare con il mondo degli smartphone, inizia a mostrare i primi problemi.

Forse, però, bisognerebbe prendere in considerazione il fatto che gli smartphone sono troppo presenti nelle nostre vite e si è creata una vera e propria dipendenza. Non riusciamo più a fare a meno di guardare continuamente il telefono, per fare ricerche online, per curiosare sui social e per chattare con gli amici. Siamo così legati ad esso che è nata una nuova sindrome che fa immaginare di sentire continuamente la vibrazione del telefono anche quando è spento o lontano.

Ma quello che risulta più paradossale è che il dialogo tra persone reali non è più possibile perché si sta dialogando sullo smartphone. Un problema che colpisce tutti e non solo i più giovani. La colpa non è nostra se non riusciamo a sentire gli altri perché siamo giustificati dal fatto che usiamo il telefonino e il nostro cervello non è in grado di pensare a entrambe le cose. Ma forse non dovremo usarlo come giustificazione ma al contrario capire che, per quanto si possa essere multitasking, certe cose hanno bisogno di maggior spazio e maggior attenzione. Il cervello sta cercando di mandarci un messaggio chiaro e ci invita a fare una scelta. E forse è meglio concentrarsi su chi c’è intorno al momento invece di chattare con lo smartphone. Per certi versi, l’epoca Social che stiamo vivendo in realtà è decisamente anti-sociale. Proviamo a spegnere il telefonino o a tenerlo in tasca almeno per un po’ e viverci finalmente il momento.

Chattare e parlare insieme è impossibile. Ecco perché