Buffon: “Ho battuto la depressione”

Il portiere della Juventus, Gianluigi Buffon, non dimentica il periodaccio vissuto tra il 2003 ed il 2004, in cui si è dovuto imbattere in una depressione che lo ha segnato

Ai microfoni di ‘ABC’, Buffon ha rivelato il periodaccio vissuto tra il 2003 ed il 2004: “In quel periodo ho combattuto una dura lotta contro me stesso. Senza l’aiuto dei medici e dei medicinali non ce l’avrei fatta. Non ero felice e ho dovuto imparare a esserlo di nuovo. Non ho potuto pensare solo al calcio”.

Quindi non si è fatta attendere la dichiarazione che non ti aspetti:

Da quella esperienza traumatica è venuta fuori una persona più forte e più matura. Vincere la depressione è stata la miglior parata della mia vita.

Infine Buffon non nasconde l’amore verso un altro sport, che gli è tornato utile nella sua vita privata:

Il tennis mi ha aiutato. Mi piace come sport. Sono ammiratore e amico di Federer, ci ho parlato spesso e mi piace molto la sua forza mentale. Psicologicamente il tennis è lo sport più duro. Se vinci il merito è tuo, ma se perdi non hai nessuno a cui dare la colpa. È un concetto che si adatta alla vita e allo sport.

Cosa avranno da dire sulla cosa Alena Seredova e Ilaria D’Amico?

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Buffon: “Ho battuto la depressione”