Bolle di sapone Gormiti ritirate: rischio microbiologico

Il Ministero della Salute ha richiamato le bolle di sapone dei Gormiti perché al loro interno sono stati rilevati dei batteri patogeni

Le bolle di sapone dei Gormiti, prodotte da Planeta Junior e Kotoc, sono state ritirate dal mercato a causa della presenza di microrganismi patogeni.

Ancora una volta, l’allarme del Ministero della Salute riguarda un prodotto destinato ai bambini. Dopo il recente ritiro della bambola Vogue Girl, dovuto a un eccessivo livello di ftalati pericolosi per l’apparato riproduttivo, a finire al centro dell’attenzione sono le bolle di sapone Gormiti, prodotte in Cina.

Il lotto, individuabile con il numero V61180119, codice a barre 8002752061188, è stato assoggettato a sequestro penale e le confezioni di bolle di sapone non sono state ammesse alla vendita.

Le analisi sono state condotte presso l’Istituto Italiano Sicurezza Giocattoli nell’aprile 2019, e hanno evidenziato la presenza di rischio microbiologico per chi dovesse venire a contatto con il prodotto. La conta microbica totale aerobia a 30° si è rivelata ben superiore al valore soglia raccomandato dal Protocollo NBTOYS/2016/014.

Il rischio, soprattutto per i bambini, è di contrarre infezioni pericolose per la salute mediante l’uso delle bolle di sapone, per inalazione o ingestione accidentale.

Il Ministero della Salute, in un documento pubblicato sul suo sito ufficiale, ha annunciato che l’intero lotto non è stato ammesso all’importazione nel nostro Paese e ne è stata vietata la vendita. La misura è stata adottata lo scorso maggio 2019, quindi il prodotto non dovrebbe essere arrivato sugli scaffali dei nostri negozi.

È bene tuttavia prestare attenzione, dal momento che questo tipo di giocattolo può venire a contatto con la bocca e quindi può esporre i bambini a gravi pericoli per la loro salute.

Negli ultimi mesi abbiamo letto spesso di prodotti ritirati dal mercato per rischio microbiologico. Nella maggior parte dei casi riguarda generi alimentari, come accaduto ad esempio poche settimane fa per la tartare di bovino adulto commercializzata da Lidl, contaminata dal batterio Listeria.

Talvolta anche i farmaci e i prodotti per la salute possono essere soggetti a ritiro dal commercio, spesso a seguito di problemi riguardanti la loro corretta fabbricazione e conservazione.

Quando, come in questo caso, si tratta di giocattoli o prodotti per bambini, bisogna ricordare che il rischio può essere maggiore, soprattutto per uso scorretto e per ingestione.

Bolle di sapone Gormiti ritirate: rischio microbiologico