Blue Day, una giornata a sostegno di chi è affetto da autismo

Il 26 marzo a Milano il BASKET festeggia la "Giornata Mondiale sulla Consapevolezza dell'Autismo". In campo scendono giocatori davvero speciali

blue-day-giornata-sostegno-chi-affetto-autismo-1217

Il 2 aprile si celebra in tutto il mondo il Blue Day, ossia la Giornata Mondiale sulla Consapevolezza dell’Autismo.

Ovunque si accenderanno milioni di luci blu per manifestare la vicinanza e il sostegno alle famiglie che hanno una persona affetta da autismo. Molti i comuni in Italia che aderiscono all’iniziativa illuminando monumenti ed edifici famosi.

In occasione della 10a giornata di ritorno del Campionato di Basket Serie A, sabato 26 marzo il Forum di Assago ospiterà dei giocatori speciali. Si tratta di bambini e ragazzi iscritti ai corsi di “avvicinamento alla Pallacanestro” organizzati dalla Cooperativa Sociale Fabula Onlus in collaborazione con la pallacanestro  Olimpia Milano.

Sono bimbi e adolescenti affetti da autismo. Hanno difficoltà a comunicare, a comprendere il linguaggio e le situazioni che li circondano. Faticano a giocare e a relazionarsi con gli altri. Spesso hanno interessi ben precisi ma a volte difficili da comprendere. Sono caratterizzati da bizzarri movimenti del corpo e possono avere comportamenti problematici, complicati da gestire.

I primi segni della patologia sono verificabili dall’età di circa 2, 3 anni. Una presa in carico precoce dei bimbi affetti da autismo è fondamentale per poter raggiungere il loro massimo potenziale.

Sono bambini e ragazzi con vite piene. Hanno insegnanti ed educatori orgogliosi di loro, hanno famiglie che li amano, hanno interessi, passioni ed impegni da portare a termine. Tra questi c’è il basket.

Si allenano una volta alla settimana per apprendere i fondamentali di questo sport che permette loro di sperimentarsi all’interno di un sistema di gioco che prevede un costante allenamento fisico e mentale: l’attenzione al proprio corpo, ai compagni che li circondano, alle parole degli allenatori, alle linee del campo, alla palla e al canestro.

Lo sport e l’attività motoria sono da tempo indiscutibilmente riconosciuti come fonte di benessere psico-fisico. Lo sport aiuta a indirizzare le energie in maniera sana e divertente. Tutti possono trarne beneficio, nel rispetto delle proprie caratteristiche e abilità. Il BASKET per sua natura aiuta ad “elevare” lo sguardo verso l’alto e verso gli altri e può aiutare ad elevare la qualità di vita di questi ragazzi.

La realizzazione della giornata è stata possibile grazie alle collaborazione tra la Cooperativa Sociale Fabula Onlus, lega Basket, l’associazione genitori Gaudio, ANGSA e la pallacanestro  Olimpia  Milano.

La Cooperativa Sociale Fabula ONLUS nasce nel 2008 dall’esperienza pluriennale di insegnanti, educatori professionali, educatori sportivi CONI, pedagogisti, psicologi. La Cooperativa si occupa di educazione, Autismo e disabilità fisiche e psichiche.

Mentre Gaudio (gruppo autismo e disabilità intellettiva Onlus) è un’associazione di famiglie di bambini e ragazzi con autismo costituita nel 2011. Missione di Gaudio e  la tutela dei diritti delle persone con autismo. Di questa associazione fa parte Mario Ciummei che per i suoi 50 anni ha deciso di regalare una vacanza a un gruppo di bambini autistici.

Blue Day, una giornata a sostegno di chi è affetto da autismo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blue Day, una giornata a sostegno di chi è affetto da autismo