Belen, arriva il libro fotografico: «Sono bella sia fuori che dentro»

L’8 aprile uscirà il libro "Bella Belen", una raccolta di foto della Rodriguez che racconta in immagini i primi 10 anni di carriera della showgorl argentina. Nata a Buenos Aires il 20 settembre 1984, mai e poi mai Belen avrebbe pensato che la sua vita sarebbe diventata così: il successo, le passerelle e le telecamere, i riflettori sempre sempre puntati, i rotocalchi. «La mia è una vita eccessiva, folle e veloce, come mai avrei immaginato», racconta Belen in un’intervista a Chi: «Ogni tanto mi ribello e sbrocco… vuol dire che sono umana».

Belen è appena tornata dal Brasile, dove ha posato in bikini per Sportweek. Non mancano le foto senza veli nel suo libro: «Siamo nati nudi, che problema c’è. Non so chi abbia detto che ci dovevamo vestire e che la nudità è un peccato». Corpo in mostra ma non solo: nella pubblicazione, edita da Modadori con una prefazione di Alfonso Signorini, racconta anche fatti privati e tragici. Come la tragica esperienza vissuta tanti anni fa in Argentina, quando lei e la sua famiglia furono presi in ostaggio da alcuni rapinatori: «Ho visto la morte in faccia».

L’arrivo in Italia ha segnato per lei una nuova vita, costruita sulla sua bellezza. Lei non lo ha mai negato questo: «Ma sono convinta che, se sono ancora qui dopo dieci anni, è perché mi sono impegnata a far coincidere la bellezza fisica con quella interiore. Nel lavoro ce la metto tutta, so di creare complicità con il pubblico e, quando cammino per strada, sono fiera dei complimenti delle donne e dei bambini. Quelli non sono dati dalle fotografie sexy, ma dalla simpatia che crei con il pubblico, che ti considera di famiglia».

Il suo sogno? Avere «qualche giornata in cui non si parla di me, non si raccontano cavolate, non si esprimono giudizi. Ma poi devi aprire la porta a tutti, e tutti possono raccontarti, prendersi un pezzo della tua vita». Ma questo è prezzo da pagare quando si raggiunge il successo e si sceglie di condividere la propria vita privata sui social, da Facebook a Instagram (i suoi profili sono seguitissimi).

Lascia un commento

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963