Basta col metrosexual, è arrivato il momento del retrosexual

Basta con il metrosexual, uomo dedito ossessivamente al proprio aspetto fisico, circondato da boccette di cosmetici e fanatico della moda. Quest’anno i gusti femminili sono cambiati: l’uomo ideale del 2013 dovrà essere retrosexual. Ovvero più virile, senza essere macho, ma certamente un po’ trasandato, camicia larga lasciata negligentemente aperta a mostrare il fisico muscoloso, capelli spettinati e barba incolta. Insomma, ben venga finalmente l’imperfezione di un uomo che si lascia andare, magari anche per quanto riguarda gli istinti. Se poi lui fosse per giunta -o sembrasse almeno- hippy e intellettuale, allora sì che incarnerà al 100% l’ideale del principe azzurro.

Come Javier Bardem: macho, intrigante e dall’aria finto-trascurata, che si è guadagnato il podio più alto in classifica in un sondaggio online condotto dall’Associazione Donne e Qualità della Vita su 500 donne di età compresa tra i 18 ed i 50 anni.
Seguono a ruota Johnny Depp, dal celebre pizzetto sexy e capelli lunghi e spettinati e dall’apparenza molto hippy e Matthew McConaughey, pelle abbronzata muscoli bene in vista sotto sapienti t-shirt e camicie trasandate.
Piacciono anche la barba incolta e le camicie stile grunge di Ashton Kutcher, ma dopo tutto anche i lineamenti gentili di Colin Farrel e di Ben Affleck: raffinati ed eleganti, ma non troppo.

Basta col metrosexual, è arrivato il momento del retrosexual