La foto che ha toccato il cuore del mondo

Aylan e gli altri bimbi in guerra, per non dimenticare. Vittime innocenti di conflitti presenti e passati, protagonisti di immagini che hanno commosso tutto il mondo e sono diventate dei simboli di pace

I vostri figli non sono figli vostri… sono i figli e le figlie della forza stessa della Vita. (…) Potete dar loro il vostro amore, ma non le vostre idee.
Potete dare una casa al loro corpo, ma non alla loro anima, perché la loro anima abita la casa dell’avvenire che voi non potete visitare nemmeno nei vostri sogni
(Gibran Khalil Gibran)

Dovremmo fermarci tutti. Uomini, donne, deboli, potenti, quelli convinti di aver capito tutto del mondo e quelli increduli di fronte a tanta ferocia. Fermarci e guardare questa foto come se Aylan fosse figlio nostro. E se figli non ne abbiamo, provare a ricordarci come ci sentivamo noi da bambini. Solo così potremo capire cosa sta succedendo davvero a poche migliaia di chilometri da noi.

Abbiamo raccolto in una gallery le immagini di altri bambini, impotenti e incolpevoli, che hanno commosso il mondo. Scorrerle aiuta a non dimenticare

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La foto che ha toccato il cuore del mondo