Autismo: il ministro Giannini contatterà le famiglie degli esclusi

"Contatterò personalmente le famiglie coinvolte per portare la mia vicinanza e quella dell’istituzione che rappresento" ha dichiarato il Ministro

Il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini “contatterà personalmente” le famiglie i cui figli sono al centro di “esclusioni” da attività scolastiche a causa del loro stato di salute.

“Come madre, ancor prima che come ministro” ha scritto su Facebook “Sono rimasta molto colpita questa settimana da quanto accaduto a Livorno, Isernia e Legnano dove tre dei nostri ragazzi, Giulio, Luigi e Francesca (la chiamerò così) sono rimasti esclusi dalla gita della loro classe perché affetti da autismo“.

Il Ministero, attraverso i suoi Uffici territoriali, ha ricordato “è subito intervenuto” per approfondire l’accaduto, “perché” ha detto il ministro “Siamo tutti Giulio, Luigi, Francesca. E non potrebbe essere altrimenti. Perché la scuola raggiunge il proprio obiettivo educativo quando è luogo di rispetto ed inclusione, non certo di esclusione“.

Il caso di Legnano è stato definito dal ministro “emblematico, visto che la gita in discussione sarà a Mauthausen, luogo simbolo del disprezzo della persona umana“. Ha aggiunto anche:

Contatterò personalmente le famiglie coinvolte per portare la mia vicinanza e quella dell’istituzione che rappresento. Con la Buona Scuola abbiamo posto l’accento con forza sul tema dell’inclusione.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Autismo: il ministro Giannini contatterà le famiglie degli esclu...