Tricot: il fascino della maglia

Le maglie tricot sono soffici, calde, morbide... e possono essere molto chic: vediamo come

Angela Inferrera

Angela Inferrera Fashion blogger

A cosa vi fa pensare la parola tricot? A me vengono in mente cioccolate calde, caminetti accesi, libri da leggere sotto ad un plaid… insomma, un concentrato d’autunno! Vi confesso che, quando faccio il cambio degli armadi e tiro fuori i miei bei maglioni spumosi, ogni anno non vedo l’ora di mettermeli!

Le maglie spesse e tricottate secondo me possono essere molto chic se indossate nel modo giusto. Bastano davvero pochi accorgimenti. Intanto teniamo presente la sfumatura da scegliere: deve valorizzarci ed esaltare i nostri colori naturali, soprattutto d’autunno quando abbiamo perso ormai l’abbronzatura.

Poi, attenzione ai materiali: il cachemire è splendido, confortevole e morbido, ma quello di qualità è caro. Per quanto riguarda la lana, se è pura lana vergine Woolmark significa che è la più pura in assoluto: “è prevista una tolleranza a livello di impurità di altre fibre solo dello 0.3% e fibre a scopo decorativo non superiori al 7% mentre si usa la terminologia “misto lana vergine” quando il contenuto di lana vergine non è, e non deve essere, inferiore al 60% ed è miscelato con altra fibra naturale, artificiale o sintetica (citazione da stile.it)”.

Fonte 123RF

E ora veniamo ai consigli di stile!

La maglia tricot con la gonna

Una maglia lunga e morbida indossata sopra ad una gonna a matita oppure midi (cioè lunga sotto ai polpacci) con un paio di ankle boots (gli stivaletti alla caviglia) magari in velluto è chicchissima anche in ufficio. Vi sta bene anche se avete i fianchi un po’ morbidi o molto seno, perchè aiuta a minimizzarli. Giocate con i colori: grigio e nero, color caramello e color burro, azzurro carta da zucchero e verde bosco.

Fonte Pinterest da STEAL THE LOOK

La maglia tricot infilata nei pantaloni

In inglese la chiamano “tucked in”, ciòè con l’orlo anteriore dentro ai pantaloni. Indossata così io la vedo bene con un paio di jeans, anche quelli un po’ strappati (ma non troppo) oppure dal taglio largo e boyfriend. Direi sì alle stringate e alle scarpe basse in generale. LA maglia portata così è perfetta se volete mettere in risalto il punto vita e coprire un po’ il lato B (dovete lasciare che cada lunga dietro fin sotto i fianchi).

Fonte Pinterest da ASOS.com

La maglia tricot sui pantaloni

Le maglie oversize tricot sui pantaloni mi piacciono molto, soprattutto su quelli dal taglio maschile o sui jeans skinny. Sono più adatte a chi ha le gambe magre, ma non necessariamente la vita sottile, perchè comunque la coprono. Pollice su anche per i maxi cardigan morbidi (che personalmente adoro e porto tantissimo), da indossare con pantaloni o jeans a vita alta anche in versione pantaculotte.

Fonte Pinterest da buzztendency.com

Cercate qualche suggerimento per avere un look sempre perfetto, ma in modo facile ed economico? Allora iscrivetevi al mio blog Con cosa lo metto?, o venite a trovarmi sulla mia pagina Facebook o Instagram @con.cosa.lo.metto: vi aspetto!

Angela Inferrera

Angela Inferrera Fashion blogger Angela Inferrera, classe 1982, di concosalometto.com si definisce #laltrafashionblogger. Cresciuta con la moda in famiglia, ha alle spalle un passato da PR e poi da style consultant. Nel suo blog da consigli di stile facili e chic… alla portata di tutti!

Tricot: il fascino della maglia