Come trasformarsi in una pin up

Ragazze copertina in voga dagli Anni Trenta agli Anni Cinquanta, le pin up come Betty Page non sono passate mai di moda: il loro stile continua a essere attuale e imitatissimo. Una pin up si distingue per il suo modo di vestire, l’acconciatura, il trucco e il suo essere femme fatale: pensate a Jessica Rabbit.

COME TRASFORMARSI IN UNA PIN UP – ABBIGLIAMENTO
La pin up sceglie abiti aderenti che rivelano, ma non scoprono troppo (non è mica una velina!). I vestiti seguono il corpo e mettono in evidenza curve e punto vita, così come gambe e braccia. Nei negozi vintage troverete degli spunti interessanti, ma esistono anche shop specializzati, online e non. La lingerie va scelta con cura; se avete qualche rotolino di troppo in evidenza fatevi furbe: scegliete un intimo contenitivo. Le linee più attuali sono molto sexy e comode, come quella proposta da Triumph.

COME TRASFORMARSI IN UNA PIN UP – MAKE UP
Il trucco dev’essere estremamente curato: incarnato uniforme, labbra rosse, ciglia lunghissime, smalto sulle unghie. Vi suggeriamo di stendere sulla palpebra un ombretto neutro per illuminare l’occhio, a seguire un ombretto colorato partendo dall’angolo esterno dell’occhio e sfumando verso il centro;  infine una riga di eyeliner nero e tanto mascara. Non dimenticatevi di delineare le sopracciglia con una matita.
 
COME TRASFORMARSI IN UNA PIN UP – HAIRSTYLE
Lo stile di capelli da adottare è rigorosamente retrò: alcune li portavano corti, arricciati in prossimità della testa. Altre lunghi, con morbide onde, magari con la frangia bombata. Una delle acconciature più belle e caratteristiche prevede la creazione di due grossi riccioli arrotolati alla sommità del capo, simmetrici oppure no. Si chiama Victory Rolls, così battezzata per omaggiare la vittoria degli Alleati nella Seconda Guerra Mondiale. Per realizzarla occorre avere innanzitutto i capelli piuttosto lunghi, almeno fino alle spalle, e non scalati sul davanti. Poi servono:
– ferro/piastra o bigodini
– pettine
– spazzola
– forcine
– lacca
– un po’ di pazienza
Si inizia facendo i boccoli con il ferro (o la piastra) da metà lunghezza in giù; si raccoglie la chioma in una coda, lasciando liberi i capelli sulla sommità del capo: questi si dividono in due parti, facendo una riga nel centro o laterale. Passate una spruzzata di lacca e cotonate col pettine le due ciocche. A questo punto sembrerete delle pazze, ma non preoccupatevi perché siamo solo a metà dell’opera. Armatevi di forcine e spazzola, pettinando le radici all’indietro, fissandole con la lacca; spazzolate le punte. Arrotolate le ciocche su loro stesse, dandogli la forma simile a quella di un cannolo. Fissate con le forcine e procedete nello stesso identico modo con l’altra ciocca. Non siate avare di lacca. Fissate una forcina nel mezzo dei due rolls, in modo da tenerli uniti. Sciogliete la coda ed è finita. Per un’acconciatura più elaborata potete dividere i capelli sciolti in tre parti, arrotolare ogni ciocca all’insù e fissarle con le forcine all’altezza dell’attaccatura dei capelli: in questo modo creerete un unico maxi roll.
COME TRASFORMARSI IN UNA PIN UP – MUSE ISPIRATRICI
Guardando la gallery potrete trarre spunto dal look in stile pin up delle star moderne: Rita Ora, Rihanna, Dita Von Tese, Katy Perry, Evan Rachel Wood.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come trasformarsi in una pin up