Le tendenze delle sfilate Cruise 2020: Dior e Chanel dettano lo stile

Stampe, colore, tagli comodi e idea di viaggi in terre lontane: ecco le tendenze lanciate durante le sfilate Cruise Chanel e Dior 2020

Angela Inferrera

Angela Inferrera Fashion blogger

Le sfilate della collezione Cruise sono quelle che aspetto di più, insieme all’Haute Couture: sono quelle che detteranno la tendenza della stagione successiva, un’anticipazione di quello che vedremo in passerella nei mesi che verranno. Dior e Chanel durante le loro sfilate Cruise hanno creato suggestioni uniche e aperto le porte della collezioni che ammireremo tra pochi mesi.

Le tendenze delle sfilate Cruise 2020: stampe e dettagli sontuosi

Ambientata a Marrakech, la sfilata Cruise Dior si è caratterizzata per le stampe: ricche, eleganti sontuose. E’ stata ripresa la toile de Jouy, abbinata in versione mix and match in varie tonalità. In passerella poi si sono visti pizzi, total black, richiami alla cultura africana e alla manifattura locale. Tutti dettagli che rivedremo non solo sulle future passerelle Dior ma anche ripresi sicuramente da altre maison.

Le tendenze delle sfilate Cruise 2020: Dior e Chanel dettano lo stile

Fonte Getty Images

Le tendenze delle sfilate Cruise 2020: Dior e Chanel dettano lo stile

Fonte Getty Images

Le tendenze delle sfilate Cruise 2020: colore e capi basic

La Cruise di Chanel è stata la prima realizzata dalla sola Virginie Viard, senza la presenza di Karl Lagerfeld. Ambientata in un Grand Palais che è stato trasformato per l’occasione in una stazione ferroviaria, Chanel ha proposto capi basici, linee essenziali e tanto colore. Sempre presenti le cifre stilistiche della maison: la camelia, il fiore di Gabrielle Chanel, lo stivaletto e la décolleté con la punta nera, rouches e colletti bianchi.

Le tendenze delle sfilate Cruise 2020: Dior e Chanel dettano lo stile

Fonte Getty Images

Le tendenze delle sfilate Cruise 2020: Dior e Chanel dettano lo stile

Fonte Getty Images

In entrambe le sfilate di queste due maison, l’idea è quella del viaggio verso terre lontane: per Chanel solo suggerito, attraverso i nomi delle fermate delle stazioni ferroviarie che sono state ricreate al Grand Palais (Da Venezia, ad Antibes, da Edimburgo a Saint-Tropez. Per Dior invece, la suggestione del viaggio diventa una vera e propria realtà, che si concretizza anche nella location scelta per la sfilata (Marrakech), oltre che nelle lavorazioni e nei tessuti utilizzati per la realizzazione dei capi: seta écru, garza di seta, shantung. 

Angela Inferrera

Angela Inferrera Fashion blogger Angela Inferrera, classe 1982, di concosalometto.com si definisce #laltrafashionblogger. Cresciuta con la moda in famiglia, ha alle spalle un passato da PR e poi da style consultant. Nel suo blog da consigli di stile facili e chic… alla portata di tutti!

Le tendenze delle sfilate Cruise 2020: Dior e Chanel dettano lo s...