Gli orrori dell’estate? Perizoma e topless per lei, calzini bianchi e sandali per lui. Ma non solo

Fate una classifica degli errori, o meglio orrori, da evitare in spiaggia. E’ la domanda che il sito di viaggi lastminute.com ha rivolto a 25mila suoi utenti distribuiti in tutta Europa, tra cui 1500 italiani.
Gli intervistati non se lo sono certo fatto ripetere due volte: è sempre divertente pronunciarsi sulle brutture e sul cattivo gusto specie se altrui.
E così ecco a voi la classifica degli orrori da non ripetere l’anno prossimo: e i colpevoli di tali obbrobri sono avvertiti per gli anni a venire.

Prendiamo ad esempio il perizoma: è lui il re degli orrori dell’estate. Il 49% degli europei ha decretato che è assolutamente da vietare agli uomini (si spera bene), ma anche alle donne (19% contrario).
Per non parlare poi degli uomini in mankini, costume diventato popolare tra i fautori del kitsch grazie al film Borat: lo sfortunato 24% degli intervistati, che evidentemente ha assistito al deprecabile spettacolo di un uomo così abbigliato, si è pronunciato contro tale mise. Il 5% invece non trova un bello spettacolo i costumi da uomo troppo aderenti (5%).

Quanto alle donne, per il 18% degli intervistati sarebbe meglio evitassero il topless. Non è d’accordo un 8% degli intervistati, che al contrario non ama per nulla i bikini troppo grandi (almeno per i loro gusti).
Gli italiani in particolare, sono più infastiditi dal topless (14%) che dal perizoma (9%): ma questo è un dato che proviene dagli intervistati ambosessi. Perché a ben vedere, se si analizzano i dati dei soli uomini, l’11% dichiara che il peggior outfit per una donna in spiaggia è il costume intero.

Peccato che molti uomini, troppi, si siano fatti vedere in giro con l’accoppiata sandalo e calzino, aborrito dal 42% degli intervistati. Ma non è tutto: a quanto pare il 18% dei partecipanti al sondaggio si è dichiarato giustamente inorridito quando ha visto in spiaggia uomini con lo smalto sulle unghie, che dà molto più fastidio di un piede poco curato (solo il 7% ha criticato questa mancanza).
Gli uomini per fare bella figura dovrebbero pensare più ai loro piedi e meno alla pancetta da drink: è appena il 2% ad averla giudicata di cattivo gusto.
Per quanto riguarda le donne, alla ceretta non si scappa: gli italiani infatti non riescono a sopportare le gambe (38%) e ascelle (27%) non depilate, mentre sono più permissivi con la cellulite, malvista solo dal 2% degli intervistati (tra gli uomini la percentuale dei critici sale al 5%).

E per finire, indovinate chi si veste meglio (anzi, meno peggio) di tutti gli europei? Gli italiani, naturalmente: su questo tutti sono concordi, tranne un piccolo 1% che proprio non sopporta il nostro look (forse per invidia). La poco lusinghiera palma di peggior look di tutta Europa va agli inglesi (22%), seguiti a ruota dai tedeschi (19%) e dagli americani (8%). Gli elegantissimi italiani invece non apprezzano per nulla soprattutto il look dei tedeschi (34%), più malvisti degli inglesi (sarà per prenderci una rivincita modaiola sul’inflessibile Merkel?)

Gli orrori dell’estate? Perizoma e topless per lei, calzini bian...