Taormina, look ai voti: Rocca psichedelica, Cortellesi deludente

Il Festival di Taormina, perla della Sicilia, compie 60 anni. A celebrarlo molte star che colgono l’occasione per sfoggiare outfit preziosi, strambi e, qualche volta, ingiudicabili.

Melanie Griffith cancella Antonio Banderas e il suo tatuaggio con un tocco di make up. L’abito di giovedì è il migliore vistole finora, ma è appena sufficiente considerando l’appeal dell’attrice. Scolastica, invece, Paola Cortellesi che non azzarda nulla, neanche il colore. Meno male che Tiziana Rocca ci risolleva con le sue scelte fuori dall’ordinario.

Vittoria Puccini, chiamata a ritirare il premio Cariddi, ha sfoggiato una raffinata gonna lunga a ruota fatta di bande alterne, nere in tulle e a fantasia sul giallo e blu. Peccato per il top celeste con scollo a sciarpa che non donava alle sue forme e all’incarnato, rendendo la mise banale. Ad accompagnarla a Taormina la figlia Elena di 8 anni, avuta da Alessandro Preziosi, e l’attuale compagno, 52 anni, Fabrizio Lucci, di cui Vittoria è innamoratissima.

Anche Matt Dillon è sbarcato a Taormina accompagnato dalla fidanzata italiana, Roberta. Per lui outfit sobrio e noioso. Interessante, invece, l’abito asimmetrico di Stefania Rocca, tutto giocato su tagli e decori geometrici.

Eva Longoria ha ritirato il premio per gli impegni umanitari con un abito rosso a sirena, lungo fino ai piedi e con un piccolo strascico. Insieme a lei l’amica Melanie Griffith che ha vinto la corona di peggio vestita. L’attrice hollywoodiana ha sfoggia un abito con fantasia animalier riproducente tigri dalle fauci spalancate. Semplicemente orrendo. Tra l’altro colpisce la magrezza della Griffith, forse causata dal recente divorzio da Antonio Banderas.

Il bianco trionfa, molti i vip che lo hanno scelto (non solo a Taormina). Prima fra tutti Pamela Anderson che ha indossato un tubino  sorprendentemente sobrio ed elegante con dei sandali argento, privi finalmente di plateau. Bellissimo e originale il long dress di Valeria Solarino, completato da un turbante.

Colori vivaci ma outfit poco riuscito per Isabella Ferrari, Marta Marzotto, a 83 anni, si veste di giallo (d’altro canto è il colore di quest’estate). Delude lo stile della nuova fidanzata di Raoul Bova, Rocio Muniz, banale e privo di brio. Mentre c’è tutto da imparare dalla signora della moda, Franca Sozzani, direttrice di Vogue Italia.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Taormina, look ai voti: Rocca psichedelica, Cortellesi deludente