Cannes, look ai voti: Uma Thurman in giallo Bill Kill, Bellucci delusione

L’edizione 2014 del Festival di Cannes l’ha vinta per eleganza e originalità Marion Cotillard, senza ombra di dubbio. Grande delusione invece per Sharon Stone che ha sbagliato tutti gli outfit, dal vestito rosso di Cavalli al mini dress di Emilio Pucci. Nessuna delle italiane ha brillato per stile. Monica Bellucci non ha sorpreso, Bianca Brandolini D’Adda è stata tra le peggio vestite, Valeria Marini inclassificabile.

Foto: red carpet parte I.
Foto: red carpet parte II.
Foto: red carpet parte III.

Gran Finale: Uma Thurman
è stata la vera protagonista, specialmente con l’abito giallo firmato Versace. Alice Rohrwacher ha brillato, non solo grazie al Grand Prix, per l’abito Miu Miu, sobrio e chic come lei. Kristen Stewart in Chanel Couture con un abito pantalone di paillettes si è distinta per eleganza, mentre Juliette Binoche si è confermata regina di stile battendo Monica Bellucci con una mise molto simile alla sua.

Nona giornata: protagonista sul red carpet Asia Argento che si conferma dark lady sfoggiando un tatuaggio enorme sul collo. Non avrà più bisogno di collane. Trionfo di abiti rossi all’amFar Galà dove per la prima volta Claudia Galanti sfoggia un look interessante. La più bella in rosso, Bianca Balti. Carla Bruni, icona di stile anche se liftata. Rosario Dawson decisamente bocciata con la rete trasparente sul décolleté. Tra i vip anche Conchita Wurst con una mise che sfiora l’obrobrio.
 
Ottava giornata: Sharon Stone
protagonista con un mini abito di Emilio Pucci. Lei è splendida, le sue ginocchia con un po’ meno (ecco altri difetti da star). Claudia Galanti e Bianca Brandolini D’Adda choc con un nude look estremo, decisamente poco raffinate. Promosse Cara Delevingne e Clotilde Courau con un outfit dorato, la prima in Chanel, la seconda in Valentino.

Settima giornata: look decisamente sottotono
. Non ha brillato neanche Sharon Stone con un abito rosso di Cavalli. Il nude look ha spopolato tra le vip italiane con Gregoraci e Marini, ma i risultati sono stati un flop. Al party De Grisogono erano presenti anche Milly Carlucci, la Galanti, la Yespica e Fiammetta Cicogna. E tutte hanno sfoggiato mise banali.
L’unica che si è distinta per eleganza e originalità, la splendida Marion Cotillard che si è presentata sulla Croisette con un mini-dress tempestato di decori metallici coloratissimi della Maison Martin Margiela couture.

Sesta giornata: look glamour e gioielli preziosi. Sul red carpet vince per eleganza Carole Bouquet con uno splendido abito Chanel e infradito piatte. Sempre in Chanel Julianne Moore si diverte con le frange. Bocciata la Longoria. Sfilata di top model sensuali e statuarie al party Chopard, da Eva Herzigova ad Adriana Lima. Peccato per la Brandolini d’Adda che indossa uno splendido abito in pizzo bianco. Lei è veramente stupenda ma l’outfit è più adatto a una sposa. Valeria Marini a spasso per la Croisette non resiste a un mini dress d’oro che mette ben in vista la pancetta.

Nel weekend trionfa sul red carpet Monica Bellucci in Dolce e Gabbana: stile mediterraneo e molti pizzi. E le prime rughe si vedonoAdriana Lima sfoggia un abito da capogiro con effetto lingerie, mentre Blake Lively con Gucci ritrova lo stile. Outfit bocciato quello di Eva Longoria: décolleté troppo largo, fianchi troppo stretti. Hilary Swank ha il vestito stropicciato e Salma Hayek si fa notare con un abito fuscsia di Saint Laurent.

Mel Gibson e Depardieu: sex symbol imbolsiti. Per non parlare della giacca lilla di Stallone, stretta sul girovita. Altro che muscoli, quella è pancetta.

Seconda giornata a Cannes. Obiettivi puntati su Micaela Ramazzotti protagonista del film italiano "Più buio di mezzanotte". Il suo look ha decisamente deluso. La bella attrice, di solito così fresca e attraente, per l’occasione ha indossato una palandrana di pelle blu, senza forma. La povera Ramazzotti sembrava essere arrivata sulla Croisette in vestaglia. Per non parlare dei sandali  (passione delle star) argento con plateau.

Sul red carpet Zoe Saldana ha dato il meglio di sé e ha sedotto mostrando la schiena sinuosa con l’abito di Jason Wu. Blake Lively ha indossato un vestito Chanel giocando sulle evanescenze. Molto meglio in Gucci Première. La vera icona di stile, però, è stata Cate Blanchett che in occasione del Trofeo Chopard ha indossato un prezioso abito di Valentino. Semplicemente divina.

In fatto di look la cerimonia inaugurale non ha deluso. Sul red carpet hanno sfilato abiti esclusivi delle maison più prestigiose, da Dior a Valentino, da Armani a Gucci. E come sempre non tutte le mise hanno superato la prova.

Protagonista della serata è stata indubbiamente Nicole Kidman-Grace Kelly con un abito preziosissimo, color carta da zucchero, di Armani Privé. Davvero principesco. Valeria Marini, nostalgica dell’altare, ha indossato un abito da sposa.

Sensuale e affascinante Aida Yespica. Statuaria e con spacchi vertiginosi Blake Lively. Audrey Tautou per niente ammaliante sembrava pronta per un party in campagna, Chiara Mastroianni triste e la Casta in Dior banale.

Primi giorni a Cannes: le foto dell’arrivo delle star sulla Croisette e i red carpet

Nel giorno di inaugurazione del Festival, Nicole Kidman aveva optato per un vestito nero molto Grace, ma poco Kelly. Continua a sorprendere, invece, Pamela Anderson anche lei in nero al suo arrivo: la sua trasformazione le conferisce eleganza e stile, anche se per il suo arrivo non si discosta dal classico tubino.

Rimane legata al cappello, un meraviglioso accessorio, l’attrice francese Carole Bouquet che per la sera non rinuncia al un nero assoluto, totale in uno splendido abito abbinato a sandali infradito.

Cannes, look ai voti: Uma Thurman in giallo Bill Kill, Bellucci d...