“Crimini di moda”, i peggiori errori di look che facciamo

Shorts inguinali, infradito e pile in città, leggings come pantaloni: ecco alcuni degli scivoloni di stile più comuni. Ma perché li commettiamo?

Fashion crime (crimine di moda che si commettono a tutte le età, anche tra le cresciutelle), chi non ne ha commesso almeno uno nella vita? Ammettiamolo pure, tutti abbiamo indossato qualcosa di veramente orribile o abbiamo fatto accostamenti azzardati solo perché erano di moda o le nostre amiche ci hanno convinto che non potevamo non avere quel capo specifico.

Mashable ha lanciato un sondaggio sui peggiori crimini di moda che le donne abbiano mai commesso, con tanto di motivazione che le ha indotte proprio a quel particolare scivolone di stile (anche le star non sono da meno in fatto di look horror).

Ecco alcuni tra i peggiori errori di look. Cominciamo dai classici calzettoni bianchi. La giustificazione: “Non ho fatto il bucato”. Proseguiamo con gli infradito e i sandali alla tedesca anche in città. La giustificazione: “Li porto ancora, non mi interessa”. E vogliamo parlare della giacca con le spalline imbottite. La giustificazione: “Erano gli anni ’80. Si usava”. Per non parlare della tuta. La giustificazione: “Volevo fare jogging ma poi ho cambiato idea”. Ecco una carrellata dei più diffusi scivoloni di stile.

E tu quale fashion crime hai commesso? Commenta qui!

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

“Crimini di moda”, i peggiori errori di look che facciamo