Bermuda dei desideri

Gambe storte o dritte, polpacci glabri o irsuti, caviglie sottili o elefantine: quest’anno ogni uomo si sente in dovere e in diritto di indossare i bermuda, incurante di dettagli estetici che spesso tormentano l’altra metà del cielo.

Must di stagione annunciato, sicura conferma anche dell’estate 2010, il pantalone corto è sdoganato.

Si indossa con la polo in versione week end, con la camicia in ufficio e, per i più modaioli e audaci, con la giacca. Ad aprire ufficialmente la strada ai comuni mortali il giovane Elkann: incurante dei canoni classici dell’eleganza maschile, da Pitti Uomo 2009 Lapo ha sentenziato sul look burino di palestrati e velini indossando proprio i famigerati bermuda completi di giacca, scarpa scamosciata sul piede nudo e un bel cappello borsalino. Praticamente una divisa, che il popolo dei cosiddetti Pitti-buyer non ha esitato a replicare in versioni freak, office, dandy, beach….

Senza contare che sulle passerelle di MIlano Moda Uomo per la prossima estate hanno campeggiato bermuda di tutte le fogge e i colori, oltre a un più timido pantalone dall’orlo "acqua in casa" che lasciava intravedere le morbide caviglie di slavati modelli.

A parte stylist modaioli e passerelle, i bermuda sono il capo che in questa stagione è risorto con più prepotenza dagli armadi dei maschi italiani. Loro, i maschi, ne sono ben felici, complice anche il global warming, mentre noi donne osserviamo incuriosite. A volte per commentare maligne, trovando il risultato finale assolutamente inelegante, altre per apprezzare lo stile più casual e informale. Certo, se molte possono soprassedere sull’effetto finto giovane che il bermuda regala anche ai più attempati, poche sono quelle a cui si rispamia una fitta di fronte all’abbinamento con scarpa stringata e in cuoio. Per constatare che non è di tutti la disinvoltura scanzonata di Tom Selleck in  Magnum P.I.

E tu cosa ne pensi? Il bermuda è un azzardo inelegante se indossato al difuori di spiagge e campeggi oppure è una fresca alternativa al pantalone lungo? Di’ la tua nei commenti…

Bermuda dei desideri