Ashley Graham: il bello di essere curvy

Ecco la pagella dei look di Ashley Graham, top model curvy richiestissima e super top

Angela Inferrera Fashion blogger

Ashley Graham è una super top che si è imposta ai media come modella curvy: con un viso oggettivamente bellissimo, ha sdoganato la teoria per cui sulle passerelle ci possono andare solo le taglie 38. Qual è il suo bello? Che, oltre a portare le sue curve con eleganza e stile, è diventata un modello di body positivity: anche noi comuni mortali, guardando alcuni suoi look possiamo imparare delle strategie furbe per imparare a valorizzarci. Eccone qui qualcuna.

Ashley Graham, il bello di essere curvy: alla sfilata di Etro

La scollatura a cuore è perfetta per mettere in evidenza il seno. La cosa importante è sempre quella di contenerlo: la biancheria in questo caso è fondamentale. Le coppe devono abbracciare il seno e se, come in questo caso, la spallina non sostiene a sufficienza, il fianco deve essere largo abbastanza da sorreggere le coppe. Notate anche come il punto vita sia messo in evidenza dalla cintura, in modo da rendere la figura sinuosa e femminile.

Getty Images

Ashley Graham, il bello di essere curvy: alla sfilata Fendi

Il gioco vedo non vedo rende il look raffinato, coprendo senza soffocare. Personalmente, preferisco questo genere di calzature che liberano il collo del piede, al posto dei sandali con il laccetto che normalmente Ashley utilizza: slanciano e snelliscono la caviglia.

Getty Images

Ashley Graham, il bello di essere curvy: in bianco 

Anche qui, diffidate dalle apparenze: sotto all’abito bianco è stata utilizzata biancheria shaping, contenitiva proprio nel senso in cui contiene e modella le forme, dando alla fisionomia una forma morbida e sostenendo il décolleté. La scollatura ampia va benissimo, l’importante è che il seno sia sostenuto.

Getty Images

Ashley Graham, il bello di essere curvy: in nero

Personalmente amo questo look da diva. Qui vedete che Ashley non è scollatissima, ma ha equilibrato alla perfezione la sua figura: la scelta del decoro elaborato sulle spalle bilancia la linea dei fianchi. Poteva tranquillamene indossare una semplicissima décolleté: sarebbe stata comunque perfetta.

Getty Images

Ashley Graham, il bello di essere curvy: drappeggi

I drappeggi sono un espediente ottico utilissimo in caso di fisico curvy, ideale anche nella scelta de costumi da bagno. L’utilizzo di linee diagonali che si intrecciano pur restando morbide, è perfetto per rendere muovere otticamente la figura decentrando l’attenzione. Lo spacco completa il tutto aggiungendo un tocco di sensualità.

Getty Images

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ashley Graham: il bello di essere curvy