Animalier, tendenza dell’inverno: tutte pazze per il maculato

Lo avevamo già visto in anteprima alle sfilate della collezione autunno-inverno 2013/2014, le star lo avevano subito adottato (moda da star: animalier) e le vetrine dei negozi ce lo confermano: l’animalier è la vera tendenza di stagione. Che si tratti di leopardato, tigrato, zebrato o pitonato. Per sintetizzare in una sola parola, “maculato” (letteralmente: macchiato, chiazzato), "animalier print" o semplicemente "animalier".

I primi stilisti a proporre l’animalier furono Dior (negli anni ’50), Cavalli che negli anni ’70 propose la stampa ghepardo, nel ’99 lo zebrato e nel 2006 la stampa farfalla e Valentino, che  nell’87 si lasciò conquistare dall’animalier tanto da venir definito “re della giungla della moda”. A seguire, tutti gli altri più grandi, da Versace ad Anna Molinari, fino a Dolce e Gabbana e Prada si innamorarono dell’animalier, rivisitato a loro gusto e stile.

Ma l’animalier non si limita ad abiti e scarpe: dagli orologi ai gioielli, all’arredamento di casa e ufficio, fino a cover per pc, iPhone e iPad:l’animal print conquista tutti e tutto.

Animalier, tendenza dell’inverno: tutte pazze per il macula...