Matrimoni 2018: Quali saranno le abitudini degli italiani ?

Matrimoni 2018: Quali saranno le abitudini degli italiani ?

Simona Spinola

Simona Spinola Responsabile comunicazione Zankyou.it

I trend del momento, questo sì, questo no, continuamente ci si chiede come di anno in anno si intenda il bien vivre degli italiani. Per saperne di più, lasciamo la parola alla redazione di Zankyou, che, dopo averci parlato dei trend da non perdere, ci dirà per il matrimonio del 2018 quali saranno le nostre abitudini!

Foto via MARACA FotoGrafia

Foto via MARACA FotoGrafia

Ogni stagione è buona per sposarsi e anche se l’inverno a volte è tra i periodi scartati per la festa, certo è tra quelli più gettonati per la preparazione! Così Zankyou e ProntoPro si sono chiesti “cosa stiano scegliendo gli italiani e quali siano state le tipologie di location preferite da chi sta organizzando il giorno più bello della propria vita”.

L’indagine, condotta dall’1 gennaio 2017 sulle richieste degli oltre 200.000 sposi pervenute sul portale di Zankyou, hanno riportato dei dati molto significativi.

Fot via Daniele Padovan Wedding Photography

Foto via Daniele Padovan Wedding Photography

Per le location pare che il 58% delle coppie opterà per tradizione. Del resto, ville, borghi, tenute e palazzi sono da sempre l’opzione più gettonata e soprattutto hanno sempre un’offerta di servizio molto adattabile che consente di celebrare qualunque tipo di festeggiamento. In tal senso anche il secondo posto, molto distante, solo 18%, che nella scelta dei futuri sposi ricade sulla scelta di un hotel, selezionati grazie alla speciale posizione, ai loro affacci e, in qualche caso, anche grazie alle cappelle private in cui per alcuni (sposi) sarà possibile celebrare anche il rito simbolico o addirittura civile.

Al terzo posto, con l’11%, quegli italiani che invece opteranno per il ristorante, altra opzione intramontabile, rinnovata però da nuove abitudini. Come quella di non organizzare sontuosi pranzi o feste interminabili, ma piuttosto: colazioni, brunch, tea time, wedding happy hour; insomma, leggerezza, risparmio e sfiziosità.

Concept: Agnese Sogna Sempre-Tavoli - Location: Mulino dell'olio -Mureen da l'olíí

Concept: Agnese Sogna Sempre-Tavoli – Location: Mulino dell’olio -Mureen da l’olíí

In quarta e quinta posizione troviamo location rurali (7%) e castelli (4%), perché lo stile shabby chic è comunque un must molto elegante di questi ultimi anni e la bellezza immortale di una dimora storica possiede un fascino da sempre ricercato.

A seguire con il 2%, in coda di questa breve classifica il trend che raggruppa le coppie che preferiranno ambientazioni unconventional per festeggiare le loro nozze. Feste dallo stile urban chic: strutture in disuso restaurate e riutilizzate per ospitare eventi privati, vecchi cinema, serre, capannoni; oppure feste in riva al mare o in campagna, pick-nic wedding dal sapore esterofilo.

Foto via Sara D'Ambra Photography

Foto via Sara D’Ambra Photography

Una vittoria per la tradizione, se vogliamo chiamarla così, che ProntoPro Sposi ha riscontrato anche in un campione di 5.000 preventivi inviati da professionisti del catering. In questo si è evinto che “il 46% sceglie menu a base di carne, il 34% a base di pesce e il 20% lo preferisce vegetariano”. Se siete alle prese con l’organizzazione, date un’occhiata ai migliori wedding planner d’Italia qui.

Matrimoni 2018: Quali saranno le abitudini degli italiani ?

Simona Spinola Responsabile comunicazione Zankyou.it Responsabile di comunicazione per Zankyou.it, Simona, laureata in Comunicazione con un master in Editoria on/off line, ha maturato ampia esperienza in uffici stampa, case editrici ed agenzie di pubblicità. Adora la fotografia, i cactus, i viaggi improvvisati zaino in spalla, sente forte e chiaro il richiamo dell'Asia. Per lavoro scrive e nel tempo libero pure, sempre attenta a catturare nella blogosfera idee originali da proporre alle future spose Zankyou. Ma - per carità - non chiedetele se si vuole sposare. https://www.zankyou.it/

Matrimoni 2018: Quali saranno le abitudini degli italiani ?