Yoga per mamma e neonato: 3 esercizi da eseguire insieme

Lo yoga è la disciplina perfetta per ritrovare il benessere mentale e fisico: ecco 3 esercizi perfetti da eseguire insieme al proprio bambino

Negli ultimi anni sono tantissime le persone che hanno deciso di dedicarsi allo yoga, riconoscendolo come una disciplina adatta a ritrovare il proprio benessere fisico e anche mentale. Questo tipo di attività è adatto anche per le mamme che vogliono trascorrere alcuni momenti unici insieme ai propri neonati: lo yoga per neonati infatti aiuta i genitori a connettersi con i bisogni più profondi dei loro bambini, a calmarli e stimolarli in maniera appropriata donando loro un senso di sicurezza e benessere. Esistono infatti alcuni esercizi semplici che si possono fare comodamente con il proprio bambino: ecco quali sono.

La connessione

Questo primo esercizio è molto semplice e aiuta a connettersi con il proprio bambino. Bisogna sedersi in una posizione comoda con il bambino steso di fronte. Poi si mette una mano sulla propria pancia e una su quella del bambino e si cerca di seguire il suo respiro, facendolo combaciare con il proprio. Mentre si espira è importante portare l’ombelico verso la colonna vertebrale e sollevare il pavimento pelvico: l’esercizio va ripetuto più volte.

L’aeroplano

Bisogna iniziare stendendosi sulla schiena e unendo le ginocchia piegate sul petto: poi si stringono le dita intorno alla gabbia toracica del bambino che deve essere appoggiato a faccia in giù sulle tibie della mamma. A questo punto si devono fare delle piccole variazioni, ad esempio facendo rimbalzare le ginocchia della mamma per far galoppare il bimbo: questo esercizio massaggia la parte bassa della schiena e rafforza bene i muscoli addominali.

yoga-mamma-neonato-esercizi-stretch

Stretch diagonali

In questo esercizio il bambino deve essere steso con la pancia rivolta verso l’alto sul tappetino e la mamma deve mettersi a “quattro zempe”, con i polsi sotto le spalle e le ginocchia sotto il bacino. Bisogna avere la schiena rilassata e poi si procede inspirando e stendendo un braccio in avanti e la gamba opposta dietro e si continua a ripetere alternando gambe e braccia. I movimenti devono essere svolti lentamente, coinvolgendo il pavimento pelvico quando si abbassano il braccio e la gamba: lo stretch diagonale è utilissimo per dare una base stabile per riallineare la curvatura della spina dorsale che si crea durante la gravidanza, migliorando anche l’equilibrio e la coordinazione.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Yoga per mamma e neonato: 3 esercizi da eseguire insieme