Come fare lo slime in casa a tema mare

Con colla liquida, bicarbonato, glitter e liquido per lenti a contatto, si può realizzare in pochi minuti uno slime dedicato al mondo degli abissi

Amato da grandi e piccini (soprattutto da questi ultimi), lo slime può essere fatto in casa senza particolari difficoltà. Il bello di questa pasta modellabile meravigliosamente appiccicosa riguarda la possibilità di tematizzarla. Giusto per fare un esempio, ricordiamo lo slime a tema mare.

Cosa serve per realizzarlo? Bisogna procurarsi della colla liquida, una bottiglia di liquido per lubrificare le lenti a contatto, del bicarbonato (quantità pari a una tazzina di caffè), un tubetto di glitter blu, un giocattolo a tema marino. Per quanto riguarda quest’ultimo, le scelte davvero non mancano. Ci si può orientare verso i classici pesci, oppure optare per il personaggio di un cartone dedicato proprio al mare (p.e. la Sirenetta o uno dei suoi compagni di avventura). Una volta trovati tutti gli ‘ingredienti’, si può passare alla parte operativa versando 1200 ml di colla liquida – la temperatura non è importante – in una ciotolina.

Il passo successivo prevede il fatto di versare 2/3 gocce di colorante (sopra abbiamo consigliato i glitter blu, ma nessuno vieta di aggiungere altri colori per regalare qualche sfumatura speciale alle ‘onde’). Cosa si fa dopo? Si inizia a mescolare piano piano. A questo punto, arriva il momento di aggiungere il gioco a tema marino e, successivamente, di versare circa 25 ml di bicarbonato. Una volta archiviato questo step, si continua a mescolare energicamente.

La ‘ricetta’ dello slime fatto in casa a tema mare prevede a questo punto l’aggiunta del liquido per le lenti a contatto. Quanto ne serve di preciso? Circa 220 ml. Una volta arrivati a questo punto, bisogna incorporare un po’ per volta fino a quando non viene raggiunta la giusta consistenza.

A questo punto, lo slime è pronto e può essere utilizzato in diversi modi. Come ben si sa, si può rompere, spezzare, rielaborare e ricostruire. Soprattutto nel caso dei bambini tra i 2 e i 3 anni, rappresenta un’ottima alternativa per passare il tempo in maniera creativa e per favorire sensazioni di rilassamento e piacere, senza ovviamente trascurare tutto quello che riguarda la scoperta delle proprie abilità manuali e delle meraviglie del mondo circostante. Lo slime, come ben si sa, può essere attaccatto a diverse superfici con peculiarità materiali differenti.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come fare lo slime in casa a tema mare