Si può fare sport durante l’allattamento?

L'allattamento è un momento molto particolare sia per la mamma che per il bambino, un momento di unione che va affrontato con qualche accorgimento. Scopriamo insieme come fare sport

Le neo-mamme, soprattutto con il primo figlio, hanno mille domande sull’allattamento al seno. Il latte materno è il miglior alimento per i neonati, infatti contiene tutte le sostanze di difesa, come la lattoferrina e il lisozima, che il piccolo non sa ancora produrre da solo. L’allattamento è però importante anche per la mamma, infatti permette di consumare circa 500 calorie al giorno. Lo sport non deve quindi essere troppo faticoso ma, dovendo mantenere un’alimentazione varia, la donna può tornare in forma smaltendo i chili di troppo e tonificando i muscoli con qualche esercizio mirato, riacquistando l’autostima e una forma fisica perfetta dopo la gravidanza.

Lo sport durante l’allattamento non ha conseguenze sulla qualità del latte o sulle sue proprietà: secondo una recente pubblicazione, infatti, il latte di alcune mamme che praticavano sport era assolutamente identico a quello delle donne che non lo facevano. E’ importante però evitare tutti quegli esercizi che comportano una divaricazione eccessiva delle gambe, o costringono a stare seduti per un tempo prolungato, come la cyclette, in particolare se si ha subito l’episiotomia. L’attività fisica dovrà inoltre essere obbligatoriamente moderata, perché una produzione eccessiva di acido lattico renderebbe il gusto del latte amaro e poco digeribile per il bambino.

E’ consigliabile cominciare con degli esercizi sulla zona degli addominali e dei pettorali. Provate anche la ginnastica dolce, le camminate, magari con il passeggino e in compagnia di altre mamme. E’ fondamentale inoltre bere molto, reintegrando la perdita di liquidi dovuti alla sudorazione, infatti l’acqua è alla base della produzione del latte materno. Fate anche attenzione al reggiseno sportivo, scegliete una taglia comoda, adatta alla vostra nuova misura, cosi’ da non comprimere il seno ed evitando problemi con l’allattamento. Ricordate infine di rispettare i tempi del piccolo, adattate i vostri esercizi alle esigenze del neonato: l’attività fisica dovrebbe avvenire fra un pasto e l’altro, infatti è provato che la produzione di latte è maggiore soprattutto quando il bambino può nutrirsi liberamente e a domanda. Per esempio nelle prime settimane il neonato mangia ogni due-tre ore, potete quindi riservarvi un’ora un paio di volte alla settimana per i vostri esercizi.

Immagini: Depositphotos

Si può fare sport durante l’allattamento?