Scuola primaria, le materie saranno insegnate (anche) in lingua inglese

Alle elementari arriva la matematica in inglese: ecco come affrontare questa nuova sfida senza ansie ed errori.

La scuola primaria è finalmente iniziata e sono tante le novità di quest’anno.

Quella più particolare riguarda lo studio di alcune materie in inglese. Cosa significa? Semplicemente che gli alunni, secondo quanto indicato dal Miur, dovranno confrontarsi con la matematica, la geografia e la storia utilizzando anche un’altra lingua. Un nuovo modo per approcciarsi allo studio e per scoprire in modo più coinvolgente e istruttivo l’inglese.

Nel documento intitolato Indicazioni Nazionali e Nuovi Scenari 2018, il Ministero dell’Istruzione ha suggerito una graduale introduzione del CLIL (Content and Language Integreted Learning), ossia dell’integrazione di una lingua straniera in un’altra disciplina. “Nell’articolo 7 della Legge 107/2015 – si legge – sono definiti come obiettivi formativi prioritari la valorizzazione e il potenziamento delle competenze linguistiche, con particolare riferimento all’italiano nonché alla lingua inglese e ad altre lingue dell’Unione europea, anche mediante
l’utilizzo della metodologia Content and Language Integrated Learning”.

Questa metodologia, secondo quanto auspicato dal Miur, verrà introdotta a partire dalla scuola primaria, in tutti i gradi e ordini scolastici. “Ad esempio – suggeriscono gli esperti -, l’integrazione di una lingua straniera nell’insegnamento di un’altra disciplina (CLIL/EMILE), parzialmente o interamente può offrire occasioni di produttivi scambi tra insegnanti di lingua e specialisti delle diverse materie scolastiche. Questa cooperazione tende a favorire l’apprendimento e l’uso da parte degli alunni delle forme linguistiche necessarie all’acquisizione delle conoscenze”.

Il cambiamento porterà di sicuro un miglioramento nel sistema scolastico, ma, come è ovvio, provoca paure e ansie nei genitori. Lo studio della matematica, ad esempio, risulta già difficile per molti bambini. Cosa accadrà quando numeri e operazioni andranno apprese in inglese?

Niente paura: un aiuto per superare questo problema arriva dal web e per la precisione dalla piattaforma Redooc che consente di studiare le varie materie utilizzando pc, tablet e smartphone. Sul portale si trovano molti suggerimenti e test per studiare matematica, anche in inglese.

Su Redooc troverete esercizi interattivi e lezioni della prima e seconda elementare per:

Scuola primaria, le materie saranno insegnate (anche) in lingua i...