La nuova Romina: il ritorno a Sanremo con Al Bano, il cinema e Ylenia

E’ una Romina Power diversa, quella che siede nel salotto buono della televisione italiana, Porta a Porta. E’ lì per presentare il suo film, Il Segreto di Italia, incentrato sulla strage di Codevigo nella quale vennero uccisi militi fascisti della Guardia Nazionale Repubblicana e delle Brigate Nere. Bruno Vespa ripercorre questa pagina della nostra recente storia con Romina: "Dopo 7 anni sono tornata al cinema perché mi è stato finalmente offerto un film interessante, commovente, profondo, trattato con delicatezza, un ruolo entusiasmante, un copione poetico anche se tragico".

"Il mio personaggio si chiama Italia – ha spiegato la Power -. Una donna che ha il coraggio di affrontare i fantasmi del passato e di tornare, a 70 anni, nel suo paese. E’ stato molto emozionante rievocare questa persona che ha una ferita nell’anima, se la porta dietro dall’età di 15 anni".

Al mondo del cinema Romina è arrivata giovanissima, quando appena adolescente intraprese la stessa carriera dell’immenso padre Tyrone il quale regalò a Romina e alla sorellina, un’infanzia dorata nella magia di Hollywood. E’ stato un film a farle incontrare Al Bano, diventato suo marito, e a portarla in Italia dove vive ancora oggi. Dopo la distanza seguita alla separazione, i rapporti con il cantante sono oggi più distesi e una seconda vita artistica sta regalando nuovi successi a entrambi.

I due hanno ricucito i rapporti, celebrando la riappacificazione con un glorioso concerto a Mosca, dove sono popolarissimi. E devono averci preso gusto, perché nell’anno che verrà saranno insieme anche all’Arena di Verona e alle cascate del Niagara. Ma prima, i loro fan potranno rivederli ancora una volta sul palco di Sanremo che tante volte li ha visti trionfare, ma stavolta come semplici ospiti. Così ha lasciato intendere Romina, "Ci sono delle trattative in corso," ha dichiarato Al Bano.

"Dato che Sanremo l’abbiamo lanciato anche noi, ci rivogliono, come ospiti nella prima o nell’ultima serata. E’ altamente probabile che ci andremo," ha concluso Carrisi. E Romina gli ha fatto eco: "Non c’è il programma di partecipare come concorrenti, non mi è mai piaciuto che una canzone gareggiasse contro un’altra, vedo più gli artisti tutti uniti per un unico scopo. Sanremo non è mai stato un mio desiderio francamente, in passato l’ho subito".

A Carrisi, la Power è legata perché padre dei suoi figli e con lei ha condiviso il dolore, immenso per la scomparsa della loro primogenita, Ylenia. A Vespa, Romina non svela molto su quell’orribile addio alla sua bambina. Chiude secca, decisa: "A New Orleans, negli Stati Uniti, ogni anno scompaiono un centinaio di ragazze e non si fa nulla. Anzi, si nasconde. Negli Stati Uniti d’ America". Un atto di denuncia dovuto, coraggioso contro il silenzio sulla sorte di Ylenia.

La nuova Romina: il ritorno a Sanremo con Al Bano, il cinema e Yl...