Ritorno a scuola: i consigli degli psicologi

Il ritorno a scuola è un momento piacevole quanto complesso, poiché indica il ritorno alla quotidianità, ecco alcuni consigli per affrontarlo al meglio

Il ritorno a scuola a volte può essere traumatico per alcuni bambini. Non solo, anche per gli insegnanti potrebbe non essere facile dover affrontare questo nuovo inizio. E’ importante prepararsi con le giuste energie, al fine di affrontare al meglio questo cammino. Dopo le vacanze, ritrovarsi catapultati nella routine quotidiana deve garantire nuovi stimoli sia agli alunni che alle famiglie. In questo modo si potrà contrastare l’ansia e la confusione causate dal rientro a scuola.

La scuola gioca un ruolo fondamentale nella vita dei bambini e delle famiglie. Per questo è importante che l’ambiente scolastico sia sinonimo di forti emozioni e curiosità da parte dei ragazzi. Inoltre bisogna considerare che, a seconda delle fasce di età, gli alunni potrebbero essere maggiormente soggetti ad ansia e stress. Ricorrere a delle semplici accortezze permette di affrontare la nuova esperienza scolastica con la giusta dose di energia. I genitori e gli insegnanti hanno il compito di rendere questo momento interessante agli occhi dei bambini.

In particolare, non vanno sottovalutati gli alunni per i quali il rientro a scuola è un vero e proprio incubo. La famiglia dev’essere un importante punto di riferimento con lo scopo di comprendere tutte le esigenze ed i problemi psicologici del proprio bambino legati al ritorno a scuola. Occorre fare particolare attenzione al distacco, soprattutto se si tratta di bambini che si trovano a dover affrontare la scuola primaria. E’ consigliabile dunque cercare di ascoltare sempre le emozioni dei propri piccoli e condividere con loro questi momenti, onde evitare che si sentano soli ed impauriti.

Un ulteriore consiglio è quello di spiegare sempre ai ragazzi qual è la funzione scolastica nella loro vita, in modo tale da trasmettere loro un maggiore incoraggiamento. Se si tratta di bambini più grandicelli invece, è possibile rendere il momento più allettante portandoli a scegliere il materiale scolastico di loro gradimento. I bambini che invece devono intraprendere il nuovo percorso della scuola secondaria si trovano in una fase di transizione piuttosto complessa. In tal caso è molto importante che la famiglia stia attenta ad eventuali difficoltà comportamentali che il ragazzo potrebbe manifestare, come ad esempio gli episodi di bullismo a scuola.

Ritorno a scuola: i consigli degli psicologi