Partorire in casa, è davvero sicuro?

Il parto casalingo è sempre più richiesto dalle donne. Vediamo insieme vantaggi e svantaggi

Partorire in casa, come facevano le nostre nonne. Una volta non c’erano alternative, oggi invece sempre più donne lo scelgono volontariamente. Per un desiderio di ritorno alle origini che coinvolge un po’ tutti gli aspetti della vita moderna, dall’alimentazione, alla scelta dell’abitazione o della professione. Per sentirsi maggiormente  a proprio agio, tra affetti e comfort conosciuti.

In italia non è particolarmente diffuso, anche se la tendenza è in aumento, mentre nel nord Europa e negli Stati Uniti moltissimo. Addirittura In Olanda se una donna è sana e non ha patologie, ma vuole partorire in ospedale, deve pagare. Mentre in casa ha l’assistenza di due ostetriche previste dal servizio sanitario nazionale.

Anche tra le star si è assistito negli ultimi tempi a un aumento notevole dei parti naturali (parto naturale, ma vip) e casalinghi. Alcuni esempi celebri: Demi Moore, Cindy Crawford, Giorgia, Elle MacPherson, Gisele Bundchen, Lisa Bonet, Pamela Anderson, Jade Jagger, Felicity Hauffman, Meryl Streep, Nelly Furtado, Stella Tennant, Kelly Preston, Carole King e Alanis Morissette Tutte le loro storie sono raccontate tutte nel libro “Il parto in casa – Istruzioni per l’uso” .

In Italia testimonial famose sono la cantante Giorgia e l’ex gieffina Guendalina Tavassi Ed esiste addirittura una associazione, l’Associazione Nazionale Ostetriche Parto a Domicilio, che fornisce informazioni e assiste le mamme che scelgono questo tipo di parto. Le ostetriche che assistono il parto casalingo sono molto preparate ad arginare tutti le possibili complicazioni, e hanno sempre con sé un kit per la rianimazioni, per stabilizzare la situazione prima di un eventuale trasferimento in ospedale.

Vediamo insieme quali sono i pro e i contro del parto in casa

PRO
  • Ambiente e affetti famigliari che aiutano psicologicamente e favoriscono lo stato di rilassamento
  • Possibilità di stare a contatto col proprio bimbo da subito e a tempo pieno
  • Il personale medico che assiste al parto è scelto personalmente.
CONTRO
  • Assenza di qualunque anestesia, normale ed epidurale
  • Impossibilità di prevedere complicazioni
  • Nel caso di emergenza, il traffico cittadino o la lontananza potrebbe ritardare il ricovero ospedaliero.

Che sia in casa o in ospedale, ecco tutto quello che non ti hanno mai detto del parto.

Partorire in casa, è davvero sicuro?