Parto orgasmico: fare petting mentre sta nascendo

Dopo l'esperieza di alcune mamme se si deve partorire il parto orgasmico può esser preso come un possibile metodo, vediamo bene di cosa si tratta

Quando una donna si avvicina al parto il pensiero principale è sicuramente come affrontare il momento della nascita del proprio figlio, perché si deve sicuramente decidere dove e come partorire.
Una neo mamma ha deciso di provare, invece che limitare i dolori tramite epidurale, con un metodo molto più semplice e a suo avviso allo stesso modo efficace che è il parto orgasmico.
In pratica ed in parole semplici la signora ha praticato petting con il marito nei momenti più dolorosi delle contrazioni e fino a quando non ha raggiunto la dilatazione di 12 centimetri, che ha poi permesso la nascita del figlio senza alcuna complicazione e, secondo la mamma che ha provato il metodo, anche senza dolori insopportabili perché era solamente concentrata sul piacere che stava provocandole il partner.

La regola principale per poter partorire con il metodo orgasmico è quella che si deve preparare la propria stanza per l’avvenimento, sì perché si può solo praticare in casa.
Si deve quindi preparare un ambiente che rilassi e rassicuri al massimo la donna che deve partorire, se si decide di praticare questo tipo di parto la donna durante la gravidanza può scegliere sia l’ambiente che le persone che dovranno assistere al parto, l’ostetrica che dovrà occuparsi nel momento della giusta dilatazione di far nascere il bambino.
Attenzione anche alla pulizia della stanza, di aver programmato tutti i dettagli e di avere un’altra certezza, quella che in caso di problemi sia facilmente raggiungibile l’ospedale più vicino, perché non si sono verificati mai problemi in casa durante i parti che sono stati registrati con questo metodo, ma ricordiamo sempre che prevenire è sempre meglio che curare.

Il ruolo del partner è fondamentale per questo tipo di parto, non che sia lui a partorire ma il vostro benessere in quel momento dipende proprio dalla vostra complicità e dalla sua capacità di farvi provare piacere anche in una situazione così particolare come quella del parto.
Una donna che in un’intervista al giornale Mirror ha raccontato della sua esperienza con il parto orgasmico ha dichiarato che proprio grazie al marito che è stato capace, anche mentre lei aveva le contrazioni, di praticarle petting e ad aumentare la sua eccitazione ed il piacere fino a dirle che anche lui in quel momento aveva voglia di un rapporto sessuale, lei non ha sentito dolori ed il figlio è nato tranquillo e a detta dei genitori anche felice.
Se dunque siete prossime al parto e vorreste evitare di praticare l’epidurale prendete con il partner in considerazione questa pratica.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Parto orgasmico: fare petting mentre sta nascendo