Parto naturale indolore

L’analgesia epidurale consiste in un’iniezione di sostanze anestetiche che tolgono la sensibilità dalla vita in giù. L’iniezione viene effettuata a livello della colonna vertebrale e comporta una diminuzione o anche una scomparsa di tutta quella sensibilità dolorosa che si manifesta durante il travaglio e durante la nascita del bambino.

E’ una tecnica ormai in uso da molti anni, da decenni nel mondo anglosassone, mentre in Italia si sta affacciando soltanto in questi ultimi anni.

L’epidurale non crea grandi problemi alla donna che la riceve. Gli effetti collaterali più comuni sono di lieve entità: può succedere che per qualche giorno dopo l’iniezione ci sia della cefalea, ovvero del mal di testa dopo l’iniezione; a volte si manifesta un rallentamento nella ripresa della sensibilità delle gambe per qualche ora dopo il parto; oppure può capitare che si formino delle piccole raccolte di sangue nelle donne che hanno problemi di coagulazione del sangue.

Il bambino non corre rischi, se escludiamo quelli legati alla necessità di aiutarne manualmente la discesa. L’epidurale può infatti comportare una modesta riduzione della contrazione muscolare e quindi della spinta naturale della donna.

Le future mamme intenzionate a ricorrere all’epidurale, devono avere un colloquio preventivo con l’anestesista, possibilmente lo stesso che sarà presente al momento del parto, ed effettuare alcuni esami del sangue che serviranno in particolare per verificare la coagulabilità del sangue.

E’ importante informarsi in anticipo per verificare se nell’ospedale in cui abbiamo intenzione di partorire ci sia la possibilità di ricorrere all’analgesia epidurale. Infatti questo tipo di anestesia non è disponibile in tutte le strutture e anche dov’è praticata potrebbero esserci limitazioni di giorni e orari – ad esempio perché su alcuni turni non è presente l’anestesista specializzato in questa tecnica.

Per qualsiasi dubbio possiamo rivolgerci al nostro ginecologo che saprà consigliarci nel migliore dei modi.

Fonte:

Parto naturale indolore