PROMO

Ospedale Cristo Re: far nascere una mamma

La gravidanza è un momento speciale in cui non mancano le paure: per questo l’Ospedale Cristo Re di Roma ha ideato un percorso speciale di accompagnamento per future mamme

La gravidanza è un momento speciale nella vita di una donna. È fatto di dolci emozioni, ma anche di paure, preoccupazioni e ansie. Infatti, fin da subito, coloro che scoprono di star per diventare madri si domandano cosa dovranno fare e quali sono i primi passi da compiere. Avere un solido supporto sin da primi giorni di gestazione fino alla nascita del bambino è, in quest’ottica, essenziale. Per questo l’ospedale Cristo Re di Roma, come spiegato dall’ostetrica Filomena Aloisio, ha ideato un percorso di accompagnamento per tutte coloro che stanno per dare alla luce un figlio.

Come funziona il percorso di una mamma in gravidanza?

All’interno del nostro ospedale siamo organizzati per seguire la gravidanza fin dai primi mesi di gestazione. L’obiettivo principale è quello di affidare la donna ad un ginecologo, così ha la possibilità di fare questo percorso all’interno dell’ospedale. Insieme ai ginecologi ci sono quasi sempre le ostetriche, in modo tale che la paziente abbia tutte le risposte per le ansie e le paure che vive in gravidanza.

Per quel che riguarda il corso preparto, quando è consigliato iniziare a seguirlo?

Consigliamo di fare corsi di preparazione al parto dalla ventiduesima settimana in poi, in modo tale che la paziente da quella settimana può dare attenzione di più all’evento parto. Fino alla ventiduesima settimana il nostro obiettivo è quello di aiutarla nei consigli e nell’aspettare di fare il corso di preparazione.

Dalla ventiduesima settimana, ci siamo dati questa data perché abbiamo visto che aumentano un po’ le domande e le paure sul grande giorno atteso, abbiamo organizzato i corsi di preparazione al parto. Per noi all’interno dell’ospedale è sempre stato fondamentale fare i corsi negli orari serali, così che il compagno potesse sempre accompagnare le pazienti. Oggi con l’emergenza Covid non è più permesso, però ci siamo organizzati con i corsi online, sempre negli stessi orari, in modo tale che ci si possa collegare direttamente da casa insieme.

Sono incontri serali, non più di cinque o un massimo di sei, in cui cerchiamo di raggiungere gli obiettivi e arrivare a quello che serve per questo grande giorno. Il corso di preparazione al parto è tenuto dalle ostetriche e cerchiamo anche di inserire un incontro con le psicologhe perché è fondamentale per noi essere seguiti anche dal punto di vista psicologico. C’è una squadra di psicologi che girano all’interno dell’ospedale per il sostegno sia in gravidanza che durante la degenza.

Si può scegliere un’ostetrica fissa che segue la donna in tutto il percorso oppure si viene affidati a qualcuno in modo casuale?

Al Cristo Re, per le pazienti che arrivano a partorire presso le nostre sale parto, è fondamentale la continuità assistenziale. Si troveranno sempre le ostetriche di guardia che prendono in carico il travaglio e cercano il più possibile, fino al cambio turno, di seguire sempre la stessa paziente. Al cambio turno arriva la collega di guardia e prenderà la consegna.

Sicuramente l’ospedale si è attrezzato anche per dare una continuità assistenziale sulla scelta personalizzata dell’ostetrica. La paziente, all’interno della struttura, può scegliere un’ostetrica di riferimento e ha la possibilità di essere seguita prima, durante il corso di preparazione al parto, nelle ultime visite in gravidanza, nei monitoraggi, durante tutte le ore del travaglio e anche dopo la dimissione per tutto l’allattamento, che è un periodo che non va sottovalutato e di aiuto fondamentale per la donna.

All’interno di questo ospedale abbiamo, quindi, questa continuità assistenziale che viene chiamata percorso nascita, un percorso di accompagnamento con un’ostetrica di riferimento che può scegliere direttamente la paziente. La scelta dell’ostetrica all’interno dell’ospedale viene concordata tramite un ufficio che si occupa proprio di questo, ufficio POP (Percorso Ospedaliero Privato), dove le colleghe dell’amministrazione danno tutte le informazioni per fare questa scelta.

“Partorire qui al Cristo Re dà la possibilità di trovare le ostetriche che hanno come obiettivo principale quello di far nascere non solo un bambino, ma soprattutto una mamma”. Con queste parole la dott.ssa Filomena Aloisio ha messo in luce quanto, per l’ospedale Cristo Re di Roma, sia importante non solo prendersi cura del nascituro sin dalle prime settimane di gestazione, ma anche affiancare le donne che stanno per diventare madri per fargli vivere la gravidanza e il parto con la massima serenità.

 

In collaborazione con Ospedale Cristo Re di Roma – Gruppo Giomi