Non tutte le donne vogliono avere figli, e non è una colpa

Non volere figli è una scelta come tante altre, purtroppo però, suscita ancora sensi di colpa soprattutto nelle donne

Avere figli è obbligatorio per essere una donna felice? L’istinto materno è innato? Nasciamo e viviamo (anche) per riprodurci? Le risposte sono discordanti, perché se da un lato c’è chi ritiene indispensabile mettere su famiglia, dall’altro ci sono donne che stanno benissimo da sole.

Ma purtroppo, ancora oggi, le donne senza figli che, liberamente, dichiarano di non volerne, sono spesso etichettate come persone egoiste. Lo ha affermato anche la giornalista e artista statunitense Nicole Lane, che non si è mai sentita in dovere di fare bambini, scontrandosi con una società dove la genitorialità è in prima linea, considerata quasi un dovere.

Secondo la giornalista, l’idea che ogni donna, per sentirsi realizzata, debba avere almeno un figlio, è solo una convenzione sociale, che nulla ha a che fare con la natura. Nicole parla di condizionamenti che abbiamo recepito nel corso del tempo, tanto da convincerci che fare figli sia doveroso per lasciare un segno nella società, nonostante oggi sempre più donne scelgano di non averne: «L’obiettivo di portare avanti i tuoi tratti, le tue abilità e il tuo DNA sono indottrinamenti che abbiamo ricevuto. Gli anni ’90 sono stati considerati i più pro-natalistici del mondo, sono gli anni che hanno contribuito alla glorificazione della genitorialità e dei bambini. Nel 2017 questa ideologia è ancora prevalente, ma più donne scelgono di non avere figli».

Insomma, l’istinto materno secondo la Lane, che afferma di non averlo mai avuto, non è affatto innato. Senza considerare che oggi, per via del lavoro, molte donne hanno ben altro a cui pensare. Vale anche per le coppie che, senza figli, stanno benissimo, come dimostra il libro “Due è abbastanza: una guida di coppia per vivere senza figli per scelta”, che evidenzia come l’amore, per durare e funzionare, non debba necessariamente sfociare nella riproduzione.

Fare figli sarebbe quindi una scelta, non un obbligo, e se l’istinto materno non bussa alla nostra porta, non dovremmo sentirci in colpa, perché nulla ha a che fare con l’egoismo o la crudeltà. Sempre secondo Nicole Lane, il motivo per cui ancora oggi c’è questa idea diffusa, secondo la quale non fare figli è male, dipenderebbe dall’impostazione patriarcale della società, basata sulla famiglia tradizionale. Ma la donna, sempre più libera da questo tipo di legami, ha tutto il diritto di scegliere un’altra strada, senza essere giudicata.

 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Non tutte le donne vogliono avere figli, e non è una colpa