Natale 2013: cosa regalare ai nostri figli e come scegliere

Comprare sempre giocattoli in linea con l’età del bambino e comprati da rivenditori affidabili che ne garantiscano la sicurezza. Sono alcuni dei suggerimenti contenuti nello speciale ‘Giocare aiuta a crescere’ pubblicato sul sito del ministero della Salute in vista del Natale. Oltre ai suggerimenti su come ‘abbinare’ ad ogni età il gioco giusto, la sezione del sito contiene le principali norme di sicurezza relative ai giochi e consigli utili ad esempio sul fatto che ‘un cucciolo non è un gioco’ o sull’importanza di regalare oggetti che incentivino l’attività fisica.
 
”Il gioco aiuta ad acquisire la capacità di fare esperienza – ricordano gli esperti del Ministero -. Giocando, impariamo ad esprimere la nostra creatività. E la creatività ci aiuta a scoprire chi siamo e a prendere coscienza di noi stessi come individui. È grazie al gioco che si possono muovere i primi passi verso l’esperienza di autonomia dalla madre, cosa che favorisce la crescita del bambino”. Alcuni consigli riguardano anche i videogiochi, uno dei desideri principali dei bambini, da non ‘demonizzare’ ma che presentano controindicazioni. ”E’ importante che il bambino dedichi ai videogiochi un intervallo di tempo adeguato e che utilizzi solo quelli adatti alla sua età – si legge -. I videogiochi vanno infatti scelti e usati con criterio, limitandone l’uso, insieme alla tv, a un massimo complessivo di 2 ore al giorno, possibilmente non la mattina presto o la sera prima di andare a dormire. Sfatiamo, infine, il mito che tutti i videogiochi siano destinati ai bambini; quando si acquista un videogame è importante leggere i contenuti e cercare sulla scatola l’indicazione della fascia di età a cui il gioco si rivolge”.

Natale 2013: cosa regalare ai nostri figli e come scegliere