Musica in gravidanza: il rock rende i bambini più stupidi

Musica rock e gravidanza non sono un connubio virtuoso: recenti studi dimostrano, infatti, come non tutti i generi musicali siano benèfici per lo sviluppo cognitivo del nascituro

Ascoltare musica rock in gravidanza è sconsigliabile: le future mamme devono quindi cancellare dalle loro playlist tutti i brani appartenenti a questo genere musicale. In gioco c’è il quoziente intellettivo del bimbo che portano in grembo: recenti studi hanno infatti affermato come l’ascolto di ritmi sostenuti e di suoni non armonici potrebbe ritardare il suo sviluppo cognitivo.

La notizia risulta davvero sconcertante: da molti decenni, infatti, ad ogni futura mamma è stato raccontato che esporre il proprio bambino a stimoli musicali già durante il periodo gestazionale sia uno dei metodi migliori per garantire al nascituro un’intelligenza, se non straordinaria, quanto meno adeguata.

Nessuno, però, le aveva ancora informate di fare attenzione al genere musicale: infatti, mentre una sonata di Mozart può avere effetti benèfici sulle future capacità di ragionamento del bambino, non sarebbe purtroppo possibile affermare la stessa cosa dei brani rock & roll.

È stato teorizzato, infatti, l’effetto Tool che prende il nome dalla band progressive metal statunitense. Esso si basa sul fatto che ascoltare musica scritta in 6½/8 o in 5/4 (ritmi spesso scelti dai Tool per comporre i propri pezzi) sia percepito dal cervello come dissonante e quindi non sia, in qualche modo, positivo per la sua salute.

Questo genere di metro musicale, tipico della musica rock & roll, sottoporrebbe in poche parole la sensibilità cerebrale a delle frequenze percepite come anomale: la discriminazione spaziale e temporale propria della corteccia uditiva risulterebbe, quindi, compromessa anche in modo permanente.

Secondo il Dr. Alfred Tomatis, inoltre, essere sottoposti a questi stimoli durante la vita embrionale e la primissima infanzia potrebbe provocare disturbi comportamentali anche piuttosto gravi quali sociopatia, aggressività e narcisismo, solo per citarne alcuni.

Insomma, l’elenco delle cose da non fare durante la gravidanza sembra aumentato di un’ulteriore voce: non ascoltare musica rock per 9 mesi, però, dovrebbe essere un prezzo sopportabile da pagare per il benessere del nascituro.

Musica in gravidanza: il rock rende i bambini più stupidi