Mamme in forma dopo il parto: 3 esercizi per la schiena

Dopo il parto è molto importante per una donna dedicarsi alla cura di se stessa e del proprio corpo: ecco alcuni esercizi perfetti per evitare il mal di schiena

Dopo il parto, è importante che ogni neo mamma si ritagli il tempo necessario per dedicarsi alla cura del proprio corpo, per evitare fastidiosi dolori dovuti alla postura e alla fatica della giornata. La postura di ogni donna infatti, durante la gravidanza, viene alterata e deformata da tutta una serie di variazioni che si verificano all’interno del corpo durante i nove mesi di gravidanza: ecco quali sono 3 esercizi utili per evitare il mal di schiena.

Ponte

Per mettere in pratica il ponte bisogna sdraiarsi sul tappetino, tenendo la schiena ben attaccata a terra e i talloni appoggiati al pavimento: poi, espirando, si stringono i glutei e si inizia a staccare la colonna vertebrale da terra, in modo molto lento. Un aspetto molto importante di questo esercizio consiste nel tenere gli addominali contratti e la pancia leggermente in dentro: poi si srotola la colonna vertebrale, riportando con cautela la schiena a terra. Il ponte è perfetto per ridare sostegno alla parte centrale del tronco, reimpostando correttamente la posizione delle anche, delle caviglie e delle ginocchia.

Mamme-in-forma-dopo-il-parto-esercizi-schiena-ponte

Single Leg Stretch con un piede a terra

Per svolgere questo esercizio di ginnastica in modo corretto bisogna stendere la schiena a terra, poi si porta un ginocchio al petto e, con la schiena perfettamente aderente al pavimento, si toglie la mano da sopra il ginocchio. Poi per proseguire è necessario espirare stendendo la gamba in avanti, ricordandosi di abbassare contemporaneamente la parete addominale, ritraendo l’ombelico. Poi si riporta la gamba al petto e ci si rilassa per qualche secondo.

Stiramento laterale

Il terzo esercizio utile per la schiena è lo stiramento laterale: dalla posizione sdraiata sulla schiena, è necessario appoggiare bene i piedi a terra e distanziare tra loro le ginocchia, separando leggermente le braccia in fuori. Poi si procede espirando e lasciando cadere le ginocchia a lato, abbandonandosi alla forza di gravità. Bisogna sentire il peso del ginocchio che scende verso il suolo, provocando una stiramento della parte laterale del tronco e della gamba, dal gluteo fino al ginocchio. Tutti questi esercizi vanno svolti seguendo delle serie e ricordandosi sempre di non eccedere con lo sforzo fisico: la pazienza è necessaria per rimettersi in piena forma, senza rischiare di farsi male per l’eccessiva fatica.

 

Mamme in forma dopo il parto: 3 esercizi per la schiena