Mamme depresse e assassine

L’ultimo caso in ordine di tempo è quello di Aisha Coulibaly, giovane originaria della Costa d’Avorio che in un raptus di follia ha ucciso a coltellate il suo bimbo Niccolò, di soli tre anni.
 

La donna ha cercato di infierire anche sull’altra sua bambina di pochi mesi. La piccola è stata salvata in extremis dall’intervento del papà, Stefano Imberti, che ha tentato invano di chiedere aiuto e salvare anche il primogenitoCome sempre in questi casi, i compaesani della coppia, che risiede in un piccolo centro in provincia di Lecco, descrivono Aisha come solare, dolcissima. Negli ultimi tempi, però, qualcosa si era inceppato, e capitava di sentirla urlare e inveire contro i figli. Depressione post partum, la diagnosi.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mamme depresse e assassine