La prima prova di Italiano della Maturità 2022

Cinque consigli per arrivare preparati alla prima prova dell’esame di Maturità 2022: il tema di Italiano.

Foto di Redooc.com

Redooc.com

Piattaforma di didattica digitale

Quest’anno all’esame di Maturità tornano le prove scritte: si inizia il 22 giugno alle 08.30 con lo scritto di Italiano su base nazionale e il giorno dopo sarà la volta della seconda prova sulla materia di indirizzo

Per la prima prova i maturandi avranno a disposizione sette tracce tra cui scegliere, di tre tipologie diverse:

  • due tracce della tipologia A: analisi e interpretazione di un testo letterario italiano;
  • tre tracce della tipologia B: analisi e produzione di un testo argomentativo;
  • due tracce della tipologia C: riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità.

Gli studenti e le studentesse con DSA potranno utilizzare gli strumenti compensativi previsti dal PDP (per esempio registrazioni mp3 o sintetizzatori vocali per i testi) e usufruire di tempi più lunghi. 

Ecco qualche consiglio per affrontare al meglio la prova di Italiano.

  • Scegli con cura la traccia

Avrai sicuramente una tipologia di traccia preferita, ma sii pronto/a a cambiare strada se l’argomento proposto non è nelle tue corde. Avevi in mente di svolgere l’analisi del testo, ma non conosci gli autori o i testi delle due tracce della tipologia A? Non intestardirti e passa in rassegna anche le altre tracce. Leggile con attenzione per essere sicuro/a di  aver compreso le consegne e scegli quella su cui ti senti più preparato/a.  

  • Assicurati di non andare fuori tema

Le tracce contengono molte indicazioni utili per strutturare il tuo lavoro. Nelle tracce della tipologia A, per esempio, la consegna è divisa in due parti: una di comprensione e analisi del testo, con domande precise sul testo in questione, e l’altra di interpretazione, in cui puoi ampliare il discorso, contestualizzando il brano all’interno della produzione dell’autore ed evidenziando la presenza delle sue tematiche principali. 

Se scegli una traccia della tipologia B, invece, avrai a disposizione un documento o un estratto di un testo da comprendere e analizzare per poi produrre un testo argomentativo in cui sostieni la tua tesi in merito all’argomento proposto.

Per la tipologia C, infine, potrai contare su documenti e testi di riferimento: attenzione però, non si tratta di fonti da cui copiare, ma di spunti per sviluppare un discorso autonomo e originale.

Qualsiasi tipologia tu scelga, leggi bene la consegna per assicurarti di non andare fuori tema!

  • Pensa prima di scrivere

Prima di iniziare a scrivere, dedica il giusto tempo alla progettazione del testo. Fai un brainstorming, annota le idee sotto forma di appunti o di mappa mentale e prepara una scaletta. Non avere fretta di iniziare a scrivere prima di esserti chiarito/a le idee. 

  • Rileggi prima di consegnare

Hai a disposizione ben sei ore per la prima prova dell’esame di Maturità. Usale al meglio e non avere fretta di consegnare una volta finito di scrivere. Rileggi con attenzione il testo e vai a caccia di piccoli errori che possono esserti sfuggiti. La revisione finale è un momento molto importante.

  • Non farti prendere dal panico

La prova di Italiano è il primo scoglio da superare. Per questo l’ansia può giocare brutti scherzi, ma non farti bloccare dal panico. Nel corso dell’anno ti sei sicuramente allenato/a con simulazioni e tracce degli anni passati. Sii consapevole di ciò che sai fare e lavora tranquillamente per esprimere al meglio le tue potenzialità.

Per prepararti su Redooc.com trovi tante lezioni con consigli pratici, esempi di tracce e caratteristiche delle tre tipologie nel capitolo dedicato all’esame di Maturità.

Cosa aspetti? Inizia ad allenarti per la prova scritta di Italiano della Maturità 2022!