Il preconcepimento

Se talvolta la gravidanza si presenta come un evento inatteso che sorprende, piacevolmente o no, i futuri genitori, il più delle volte, si tratta di una decisione che mamma e papà prendono di comune accordo dopo avere valutato la loro situazione contingente, spinti dal desiderio di coronare il loro rapporto con un figlio.
Una gravidanza pianificata presenta indubbiamente dei vantaggi, consentendo alla futura gestante di arrivare pronta al lieto evento, sia dal punto di vista psicologico, sia dal punto di vista medico. Tutto questo consente di vivere in modo rilassato e sereno la ricerca prima e l’attesa poi.

LO STILE DI VITA

  1. Se la futura mamma è una fumatrice, è vivamente consigliato che smetta di fumare in modo tale che, in caso di gravidanza, abbia già abbandonato questa cattiva abitudine. Il fumo in gravidanza, infatti, nuoce gravemente al feto ed è spesso responsabile del peso scarso al momento della nascita, di eventuali problemi respiratori del bambino, di allergie respiratorie… Sarebbe consigliabile che anche il futuro papà smettesse di fumare. Non foss’altro per abituarsi al fatto che una volta che ci sarà il bimbo dovrà smettere del tutto di fumare in casa e, comunque, in presenza del piccolo.
  2. Arrivare alla gravidanza in perfetta forma fisica è molto importante affinché i chili di troppo non vadano ad aggiungersi, nel corso dei nove mesi, ai chili che inevitabilmente la dolce attesa comporta. Inoltre, se la futura mamma si abitua ad avere un’alimentazione sana ed equilibrata, riuscirà a mantenerla tale anche in gravidanza, con grandi benefici per lo sviluppo e la crescita del feto.
  3. E’ bene limitare il consumo di alcol, caffé e tè.
  4. Prima del concepimento, è caldamente consigliato assumere dell’acido folico da integrare alla propria dieta. L’acido folico, infatti, è molto importante durante le prime fasi della gravidanza per garantire al feto uno sviluppo normale.
  5. Molte future mamme sono convinte che sport e gravidanza non vadano d’accordo. In realtà, se state frequentando una palestra o un corso sportivo e le attività da voi svolte non sono pericolose (sport estremi, box, arti marziali…), non esiste nessuna contro indicazione che vi obbliga a dover smettere. Eventualmente, nel caso in cui restiate incinta, rivolgetevi agli istruttori per programmi di allenamento ad hoc.

 

GLI ESAMI PER IL PRECONCEPIMENTO
In previsione di una gravidanza, è bene fissare una visita con il proprio ginecologo per una consulenza preconcenzionale e per escludere eventuali malformazioni o problemi che potrebbero compromettere la salute della gestante o del bambino.
Nel corso della visita, il medico dovrà effettuare un check up generico e il pap-test. Inoltre, potrà prescrivere gli esami del sangue necessari per stabilire, per esempio, il gruppo sanguigno e il fattore Rh di entrambi i futuri genitori, se la mamma è immune contro la rosolia (in caso contrario, dovrà effettuare la vaccinazione e rimandare la gravidanza di 3 mesi), la toxoplasmosi, effettuare il test per l’HIV… Questi esami, prescritti come esami per il preconcepimento, sono totalmente gratuiti nelle strutture pubbliche.

 

 

 

Fonte:

Il preconcepimento